Psicosi da terremoto: turisti in fuga dalle
spiagge. Disdette a Jesolo e Bibione

La spiaggia di Jesolo (archivio)

di Giuseppe Babbo

VENEZIA - Il terremoto allontana i turisti da Jesolo. In una stagione che stenta a partire, a complicare il lavoro agli operatori turistici della localitÓ ora ci pensa anche la paura per il sisma che ha colpito l'Emilia Romagna. Non tanto tra i turisti presenti in citt├á, che marted├Č mattina si sono limitati a chiedere informazioni alle reception degli hotel su cosa fosse accaduto e su come comportarsi in caso di emergenza. Ma tra gli ospiti che dovevano arrivare in citt├á nei prossimi giorni e che ieri hanno iniziato invece a disdire la loro vacanza in citt├á.



┬źSi tratta di disdette assolutamente ingiustificate - commenta Massimiliano Schiavon, presidente dell'Associazione jesolana albergatori - non solo perch├ę la nostra zona non ├Ę stata colpita dal sisma ma anche perch├ę nel nostro territorio non c'├Ę alcun rischio. Purtroppo ci sono alcuni turisti che non vogliono sentire ragione e le nostre spiegazioni sono vane┬╗.



Anche per questo l'Aja sta catalogando le disdette ricevute: ┬źPer ora si tratta soprattutto di turisti austriaci - conclude Schiavon - probabilmente condizionati dalla campagna mediatica di questi giorni. Ci siamo rivolti alla Regione e all'Enit affinch├ę utilizzino i loro canali per spiegare che nel nostro territorio non c'├Ę alcun rischio┬╗.



Psicosi da terremoto con effetti anche su Bibione. Una pioggia di telefonate con richieste di informazioni sono arrivate soprattutto da Austria e Germania, e anche qualche disdetta ad alberghi e agenzie. Il Consorzio di promozione tranquilizza e pubblica i dati istituzionali. ┬źNessun rischio sismico per Bibione, che ├Ę una destinazione turistica sicura - si legge nel comunicato del Consorzio Bibione Live - L'intero territorio comunale di San Michele al Tagliamento non rientra infatti nella mappa di pericolosit├á della classificazione sismica nazionale, cio├Ę la 1 e la 2.┬╗



Da Malafesta fino a Cesarolo, il territorio comunale si trova in zona 3, e da Cesarolo a Bibione in zona 4, che ├Ę quella in assoluto meno a rischio. Gli operatori turistici bibionesi vogliono cos├Č sottolineare la sicurezza della loro localit├á, e dare il benvenuto ai propri ospiti, come ogni anno. ┬źLa zona di Bibione non ├Ę interessata dai tremendi eventi sismici che purtroppo si sono verificati a 300 chilometri da qui. - afferma Giovanni Mazzarotto, il presidente di Bibione Live, Consorzio di Promozione Turistica- Oltre al fatto che manca un reale rischio, Bibione ├Ę anche una localit├á giovane, e le strutture sono state costruite secondo criteri antisismici, che seguono anche la nuova disciplina regionale molto attenta alla sicurezza degli edifici┬╗.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioved├Č 31 Maggio 2012, 10:10






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Psicosi da terremoto: turisti in fuga dalle
spiagge. Disdette a Jesolo e Bibione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti