La benzina in Austria costa meno, il Fisco
controlla le auto al valico del Brennero

Il Brennero (archivio)
BOLZANO - L'Agenzia delle dogane sta controllando al valico del Brennero le vetture che entrano in Italia. Chi porta con sé taniche con benzina acquistata in Austria, dove costa circa 1,4 euro, rischia infatti la confisca del veicolo e una multa di almeno 7.700 euro. Come ha spiegato un dirigente dell'Agenzia, Stefano Girardello, la legge prevede infatti che il carburante possa essere contenuto soltanto nel serbatoio regolamentare in dotazione all'autoveicolo. «Il trasporto di carburanti in contenitori diversi da quello in dotazione al veicolo (come da carta di circolazione), sia a scopo commerciale che privato - ha dichiarato Girardello - viene sanzionato penalmente e amministrativamente dalla normativa fiscale. Le sanzioni penali comportano la reclusione da 6 mesi a 3 anni e una multa nel minimo di 7.746, oltre alla confisca del mezzo».



In sostanza, è ammesso il rifornimento di carburante all'estero, ma è vietato il trasporto di carburanti. Non sono poche le famiglie che in questi mesi si recano appena fuori del confine per fare il pieno a prezzi ribassati e vi sarebbero anche tir forniti di un serbatoio supplementare per viaggiare in Italia con il carburante acquistato in Austria a basso prezzo.

Venerdì 17 Febbraio 2012, 19:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La benzina in Austria costa meno, il Fisco
controlla le auto al valico del Brennero
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti