Consigliera della Provincia di Bolzano:
«Non mi sento italiana, lasciateci liberi»

Eva Klotz (www.failla.it)
BOLZANO - źIo non sono italiana. Come posso sentirmi ci˛ che non sono? Non divento italiana perchÚ ho la carta d'identitÓ e il passaporto della vostra Repubblica. Sono una tirolese di madrelingua tedesca e di provenienza austriaca costretta a essere italiana╗.



Eva Klotz, consigliera della Provincia autonoma di Bolzano del Sudtiroler Freiheit (Libert├á Sudtirolese), getta nuova benzina sul fuoco delle polemiche sull'Unit├á d'Italia, in un'intervista al Giornale. Klotz spiega di volere per il Sud Tirolo ┬źun futuro senza Italia┬╗, ammettendo di pensare di arrivarci ┬źcon un referendum per l'autodeterminazione, come previsto dal Patto internazionale sui diritti civili e politici adottato dall'Onu nel 1966 e ratificato dall'Italia nel 1977┬╗.



┬źNon sono n├ę colonialista n├ę sciovinista - aggiunge - Ma Roma non ci imponga ci├▓ che dobbiamo o non dobbiamo fare. Ci lasci liberi┬╗. ┬źIl senatore a vita Francesco Cossiga - continua - nel 2008 aveva presentato un disegno di legge costituzionale per l'autodeterminazione del Sud Tirolo che prevedeva quattro possibilit├á: restare con l'Italia, andare con l'Austria, andare con la Germania, creare uno Stato indipendente. Qualora il popolo avesse deliberato di costituirsi in Stato indipendente o di chiedere l'annessione all'Austria o alla Germania, le forze armate e le Guardia di Finanza sarebbero state obbligate a lasciare entro 48 ore il territorio del Land Sudtirol, cos├Č aveva immaginato Cossiga┬╗.



┬źIo sono per l'annessione allo Stato federato del Tirolo, quindi all'Austria, con capitale Innsbruk - prosegue - Era il sogno di mio padre. Ma, per come stanno le cose, prevedo che si andrebbe al ballottaggio fra l'Italia e un Sud Tirolo indipendente. In tal caso, ovvio che opterei per il secondo┬╗. Figlia di Georg Klotz, morto in Austria il 24 gennaio 1976 dopo quasi 15 anni di latitanza, Eva ha una treccia di capelli lunga un metro. ┬źNon mi taglio i capelli dal 1952 da quando mio padre mi rap├▓ a zero - dice - Mi sequestrarono anche il quaderno con le ultime parole scritte da lui: c'erano solo quelle┬╗. Quanto all'amicizia con la Lega, Klotz chiarisce di aver ┬źinterrotto┬╗ i rapporti con Umberto Bossi: ┬źIl Sud Tirolo non poteva assolutamente essere incluso nella Padania, come il leader della Lega aveva proclamato. N├ę schiavi di Roma, n├ę di Milano┬╗.

Domenica 27 Marzo 2011, 15:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Consigliera della Provincia di Bolzano:
«Non mi sento italiana, lasciateci liberi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti