Pordenone. Aggrediscono un compagno
di classe e mettono il video su Facebook

PER APPROFONDIRE: bullismo, facebook, pordenone, scuola media
Due fotogrammi del filmato dei bulli messo su Facebook
PORDENONE - Aggrediscono un compagno di classe e mettono il filmato su Facebook. La sorella lo scopre, informa la madre, e parte la denuncia alla Polizia. ╚ accaduto alla scuola media "Centro storico" di Pordenone. La denuncia ├Ę partita dopo il ricovero del ragazzo al pronto soccorso, dove i medici gli hanno riscontrato traumi e contusioni.



Nei fotogrammi del video si vede il ragazzo cadere a terra, preso a calci e pugni da alcuni compagni. La madre del ragazzo - che ha consegnato il video agli inquirenti - ha detto di aver fatto la denuncia ┬źnon solo per quanto accaduto a mio figlio, ma anche perch├ę voglio continuare a credere di poter vivere in una societ├á civile┬╗.



┬źI ragazzini non si sono nemmeno resi conto della sciocchezza che hanno fatto e della gravit├á del loro comportamento e quando li ho convocati si sono stupiti di tanto clamore, credendo di aver fatto soltanto una bravata adolescenziale┬╗: lo ha affermato, interpellata dall'Ansa, Luciana Renna, preside della scuola media "Centro Storico" di Pordenone. ┬źIl nostro istituto, da anni, propone progetti contro questo fenomeno - ha precisato Renna - e anche in questa circostanza, una volta appreso dell'accaduto, ci siamo mossi per sensibilizzare ragazzi e genitori sulla tematica. Inoltre - ha aggiunto il dirigente - stamani ho incontrato quasi tutti i familiari dei ragazzini che hanno portato quel video, riscontrando totale disponibilit├á alla collaborazione per debellare questa piaga. Gli stessi genitori si sono anche assunti le responsabilit├á di quanto accaduto, sollevando l'istituto da qualsiasi coinvolgimento┬╗.



┬źInfatti - ha detto ancora la preside - non posso tacere il fatto che gli episodi contestati agli studenti sono accaduti al di fuori dell'orario scolastico, di pomeriggio e in pieno centro citt├á: la scuola non pu├▓ essere additata per ogni cosa che accade a chi la frequenta. I nostri progetti educativi mirati sono sotto agli occhi di tutti e quanto accaduto ci spinger├á ad aumentare ancora l'attenzione per questa problematica, ma ├Ę troppo facile scaricare tutto sulla scuola┬╗.

Mercoled├Č 9 Febbraio 2011, 10:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pordenone. Aggrediscono un compagno
di classe e mettono il video su Facebook
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti