Sabaudia, tartaruga marina salvata dai bimbi: aveva due ami conficcati nello stomaco

Sabato 31 Luglio 2021 di Remo Sabatini
La tartaruga marina salvata dell'allarme lanciato dai bambini. (Immag diffusa da RadioLuna)

Quando l'hanno vista avevano stentato a credere ai loro occhi. Eppure, per quanto incredibile potesse sembrare, era tutto vero. Vicino a loro, in acqua, quei bambini che facevano il bagno nelle acque cristalline all'ombra del Promontorio del Circeo, avevano trovato una tartaruga marina che però, sembrava galleggiare a malapena. Stremata e Impigliata a quella che sembrava una corda da pesca, quella povera creatura sembrava respirare a con difficoltà.Tanto che non riusciva più a muoversi. Così, senza perdere nemmeno un minuto di più, quei bambini avevano dato immediatamente l'allarme.

 

 

E i soccorsi, fortunatamente, sarebbero stati immediati. Prima gli adulti di un noto stabilimento balneare di Torre Paola a Sabaudia, teatro del rinvenimento che avrebbero portato a riva la tartaruga, poi la segnalazione ad una pattuglia del Parco Nazionale del Circeo che avrebbe attivato la rete di TartaLazio e infine il trasferimento al Centro di Recupero Fauna Selvatica di Fogliano, in provincia di Latina, dove sono emerse le problematiche che, non fosse stato per quei bambini, avrebbero certamente ucciso la Caretta caretta.

 

 

 

L'animale, infatti, oltre alla cima avvolta nel carapace che le impediva di nuotare, aveva due ami conficcati nello stomaco. In ogni caso, nonostante le gravi ferite riportate, la tartaruga, è notizia di queste ore, sembra rispondere bene. Comunque, per lunedì è previsto un nuovo trasferimento che la porterà presso la stazione zoologico di Napoli dove verrà presa in cura dai veterinari del Centro Anton Dohrn. 

Ultimo aggiornamento: 15:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA