Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cani bagnino salvano due bambini e il papà dalle onde a Savona. «Yuma e Max sono degli eroi»

Martedì 9 Agosto 2022 di Remo Sabatini
Un cane della Scuola Italiana Cani Salvataggio all'opera. (Immag diffusa da Sics

Tragedia sfiorata nelle acque del Savonese. Due bambini e il papà, in acqua, sorpresi dal mare grosso di tramontana, sono stati tratti in salvo da due bagnini. Bagnini del tutto particolari, però. Sì perché ad intervenire prontamente in acqua, sono stati due splendidi esemplari di Golden retriever.

Castel Gandolfo, morto il 35enne colto da malore nelle acque del lago Albano

L'emozionante vicenda, accaduta l'altro giorno sulla spiaggia di Albissola Marina, nota località turistico balneare della provincia di Savona, ha sbalordito tutti i presenti che, presenti su quel tratto di costa, hanno definito i due cani bagnini, eroi.

Estate di nuove malattie: West Nile, vaiolo, usutu. E boom delle patologie legate alle punture di zanzara

Stando a quanti ricostruito, il papà e i due bambini, attaccati alle classiche tavolette utilizzate da chi ha poca pratica con il nuoto, si sarebbero trovati in difficoltà a causa del forte vento che aveva cominciato a sferzare la zona. A quel punto, Yuma e Max, i due cani accompagnati rispettivamente da Davide Barbieri e Gino Pregliasco, resisi conto del pericolo, erano prontamente intervenuti. Tanto che, in un attimo, giunti sul posto, li hanno recuperati e portati in salvo.

Fregene, Turi bagnino a 77 anni ritorna sul pattino: «I giovani non lo fanno, finché avrò forza salverò vite umane»

Il resto lo ha raccontato al Savona News il consigliere comunale Roberto Bragantini: "Ero presente su quella spiaggia quando, intorno alle 15,30 è accaduto il fatto. Quei cani e i loro accompagnatori, ha sottolineato, hanno salvato tre persone con una rapidità inaudita". Sulla vicenda è voluto intervenire anche il sindaco albissolese, Gianluca Nasuti: "Quanto accaduto ci riempie di orgoglio". I cani bagnini della scuola di salvataggio, sono presenti su quel litorale da due stagioni e, soprattutto dopo quanto accaduto, sembra proprio che la collaborazione con le istituzioni locali, proseguirà. Così, mentre ci si aspetta un qualche riconoscimento per Yuma e Max, ci si chiede come stanno i bambini e il loro papà. Fortunatamente, grazie ai temerari cagnolino, i tre stanno bene. Tutto, infatti, si è risolto con poco più di uno spavento. 

Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 14:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci