Roma, dimentica tutta la sera il cane in auto: liberato da un agente fuori servizio. Denunciata la padrona

Lunedì 5 Ottobre 2020

Si è accorto del cane chiuso dentro un'auto, mentre portava a spasso il suo, ieri sera intorno alle 23. Lo ha sentito abbaiare, rinchiuso nella sua cuccia, posizionata sul sedile anteriore di una vettura con i finestrini completamente alzati. L'agente della polizia di Stato, libero dal servizio, terminata la passeggiata serale era rientrato a casa, a Roma, ma non aveva smesso di pensare all'animale, così affacciatosi dal balcone ha notato che il padrone non fosse ancora tornato a liberarlo. 

Cane abbandonato in autostrada: la Polizia blocca e denuncia un imprenditore

Dopo circa venti minuti, l'uomo è, sceso nuovamente e ha chiamato il 112 per segnalare quanto stesse accadendo. Sul posto si è precipitata una pattuglia del commissariato Colombo che è presto risalita alla proprietaria dell'utilitaria. Gli agenti hanno provato senza successo a telefonare alla donna. Intorno all'una, non ottenendo risposta, hanno infranto il finestrino posteriore lato conducente dell'auto liberando l'animale che ha subito smesso di abbaiare. Quando la donna è arrivata, è stata denunciata.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA