Piume arcobaleno e tanto amore. I pappagalli e il volo libero, la mission di Chiara

Giovedì 25 Marzo 2021 di Federica Rinaudo
Chiara Alessandrini e uno dei suoi pappagalli

I colori dell’arcobaleno nelle ali dei pappagalli. Chiara Alessandrini, giovane imprenditrice agricola di Montefalco, località in provincia di Perugia,  di quelle sfumature così sgargianti si è innamorata quando era poco più che una bambina, pronta a stupirsi di fronte alla coppia di pappagallini ricevuti in dono dalla zia. Da allora questo colpo di fulmine l’ha accompagnata per tutta la vita fino a farle decidere di fondare l’associazione “Passione Pappagalli Free Flight”, una realtà che si occupa dell’etologia e del training per offrire una scuola di volo rispettosa dello sviluppo cognitivo di questi volatili.

Covid, la variante inglese colpisce cani e gatti? «Sospetti su alcuni problemi cardiaci»

La mission di Chiara Alessandrini, ormai da tempo, è proprio quella di sensibilizzare gli amici umani che li hanno adottati e far capire loro quanto sia importante educare i pappagalli al volo libero e non tenerli per tutta la vita solamente in una gabbia. «L’emozione di vederli librare nel cielo è indescrivibile - dichiara la presidente dell’associazione che da venti anni si occupa di allevarli  - e quando giocano velocissimi sono davvero uno spettacolo della natura».

Il furetto ce la mette tutta per restare sveglio a guardare il film

Roma, Xena, Bonnie e Clyde, Tiger,  Wendi, Palù, Pablito sono le adorabili creature dal piumaggio vivace con le quali lei  trascorre ogni sua giornata, mentre insieme ad uno staff di professionisti del settore si occupa di seguire anche i vari casi che arrivano in associazione che spesso presentano problematiche di gestione o comportamenti dannosi che coinvolgono il volatile e il nucleo familiare.  Un percorso non facile, perché la convivenza e l’educazione al volo richiedono un legame fatto di fiducia e complicità da costruire con pazienza e, soprattutto, amore assoluto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA