Il paese invaso dai piccioni, il Comune ingaggia un falconiere

Lunedì 27 Luglio 2020
Incominceranno giovedì le operazioni di bird control (controllo dei piccioni) a cura del falconiere Abruzzese Granati Giovanni presso il comune di Controguerra. Il sindaco e i consiglieri Iozzi Ivano e Lelli Guido, hanno fortemente voluto che questa tecnica ad impatto ambientale zero, totalmente naturale, che non prevede l'uccisione ma bensì l'allontanamento dei volatili infestanti, entrasse a far parte dei servizi di igiene e cura ambientale del centro storico, sulla linea di altri comuni dove già viene erogato il servizio (Comune di Giulianova e Campli).

Grazie a questa tecnica che trova i suoi fondamenti nell'antica arte della falconeria, si possono disabituare i piccioni urbani alla permanenza nel luogo infestato senza l'ausilio di mezzi che potrebbero danneggiarli o addirittura peggiorare la situazione. Il bird control viene effettuato prevalentemente con falconi ed altri rapaci non addestrati alla cattura e quindi solo all'inseguimento con conseguente allontanamento dei piccioni. Inoltre, tramite la mappatura aerea dei falconi dotati di microcamere ad alta risoluzione (sistema Flyboost shark backpack), si possono osservare i comportamenti delle specie infestanti, i principali siti infestati e la loro posizione, in maniera tale da poter intervenire nella bonifica dei luoghi invasi evitando anche il depositarsi di carcasse e guano, fonte di diverse problematiche alcune letali. Ultimo aggiornamento: 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA