Cane muore di paura per i fuochi d'artificio: «Tremava, fin quando il suo cuore non ha retto più»

La proprietaria ha anche tentato di rianimarlo, ma non c'è stato nulla da fare

Lunedì 8 Novembre 2021
Cane muore di paura per i fuochi d'artificio: «Tremava, fin quando il suo cuore non ha retto più»

Spaventato a morte a causa dei fuochi d'artificio. La straziante morte di un labrador-staffie a Hemlington, nel nord-est dell'Inghilterra, ha provocato una forte indignazione online contro gli spettacoli pirotecnici. Dexter, questo il nome del cagnolino di famiglia di Judith e Malcom Watson ha iniziato a tremare appena sono iniziati, fin quando il suo cuore non ha retto ed è morto per arresto cardiaco. Dexter è morto lo scorso venerdì sera, durante la "notte dei falò".

I proprietari del cagnolino hanno raccontato che tremava e si rannicchiava come a difendersi mentre intorno all'abitazione della coppia venivano scoppiati una raffica di fuochi d'artificio. Dexter è morto poco dopo le 18:00 di venerdì.

 

Il cane morto di paura: lo scoppio fatale

Stando a quanto riportato dal giornale locale Teesside Live, poco dopo le 18:00, un enorme scoppio ha tremendamente spaventato il labrador-staffie, Dexter è andato quindi a rannicchiarsi sotto il lavandino del bagno, dove pochi minuti dopo è stato trovato dalla proprietaria Judith: «Pensavo che stesse continuando a tremare per la paura, invece purtroppo era già morto», ha raccontato la 63enne. «In extremis ho provato a premergli il cuore, anche se non so bene dove si trovi e soffiargli dentro la bocca per rianimarlo ma non c'è stato nulla da fare», ha concluso la donna raccontando l'accaduto alla stampa.

 

 

Dexter

Tutti i venerdì il cagnolino era conosciuto dal quartiere perché l'altro suo padrone, Malcom, marito di Judith, era solito porlarlo in giro per le vie della piccola città. Ogni tanto riusciva anche a rimediare qualche salsiccia dal macellaio della zona o qualche avanzo di pesce dal negozio di fish & chips. Venerdì scorso i proprietari di Dexter avevano decio di tenerlo a casa per sapevano quanto temesse i fuochi d'artificio. Troppo forte però lo spavento stavolta, il cuore di Dexter non ha retto ed è morto per arresto cardiaco.

La coppia adorava il loro canognolino. La donna è una dipendende del negozio Tesco nella vicina cittadina di Coulby Newham e proprio recentemente aveva chiesto i turni di notte proprio per far star sempre qualcuno a casa con Dexter.

 

 

Il post di Malcolm

Ieri sera, appena dopo le 18, un fuoco d'artificio ha letteralmente spaventato a morte il nostro piccolo. Purtroppo non ho potuto far niente per salvarlo. Oggi organizzerò un piccolo funerale in suo ricordo», così Malcom in un post caricato su Facebook due giorni fa. «I fuochi d'artificio dovrebbero essere vietati», questa la chiusura del post del proprietario di Dexter. Sotto il post decine i commenti in suo sostegno, molti per chiedere espressamente che i fuochi d'artificio vengano proibiti in tutta la Gran Bretagna. Una petizione su change.org ha raggiunto quasi 900mila firme.

 

Norvegia, nel bagagliaio 2027 uccelli congelati: fermati tre italiani. L'ispettore doganale: «Mai visto niente del genere»

© RIPRODUZIONE RISERVATA