Calamaro gigante spiaggiato in Sudafrica: le incredibili immagini

Venerdì 6 Maggio 2022 di Remo Sabatini
Il calamaro gigante rinvenuto a Cape Town (immagini diffuse su Instagram da Alison Paulus)

Le immagini sono impressionanti. D'altro canto, non capita tutti i giorni di vedere un calamaro gigante così da vicino da poterlo addirittura toccare. Sfuggente, è infatti una creatura incredibile che preferisce le profondità. Lo spettacolare, seppur tragico rinvenimento, è avvenuto a Long Beach, spiaggia di sabbia bianca della sudafricana Kommetjie, località a sud di Città del Capo.

Simba, il leone ucraino salvato dalla guerra: «L'abbiamo portato in un furgone e attraversato il confine»

«È stato uno spettacolo incredibile», ha commentato Alison Paulus di Volunteer and Explore, che ha diffuso le immagini che proponiamo. L'esemplare, una femmina, era lunga 2 metri e venti centimetri. Misura cui va aggiunta quella dei tentacoli che l'hanno portata a raggiungere I tre metri e mezzo. Com'è finito su quella spiaggia? La risposta non è ancora chiara. Di certo c'è che lo sfortunato calamaro presentava diverse ferite, alcune persino sui tentacoli. Da qui l'ipotesi che potesse essere stato urtato da un peschereccio e ferito dalle lame taglienti delle eliche. Un impatto che non gli avrebbe lasciato scampo facendolo finire, ormai già morto, su quella spiaggia.

Puglia, squalo attacca canoista al largo di Castelloneta Marina. «Ho ancora gli incubi»

Il calamaro gigante (Architeuthis dux) preferisce le acque profonde degli oceani di quasi tutto il pianeta, dove è protagonista di epiche battaglie per la sopravvivenza contro il capodoglio che ne è ghiotto. «Sembra non si sappia molto di queste meravigliose creature», ha sottolineato la Paulus. Ritenuta una creatura mitologica per secoli, il calamaro gigante è l'invertebrato più grande dei mari. Tanto che può arrivare a sfiorare i 20 metri di lunghezza. Come tutti i calamari, è caratterizzato da otto braccia robuste, e due tentacoli più sottili e più lunghi che ne determinano la lunghezza. La giovane femmina rinvenuta in Sudafrica, non è finita in padella. Recuperata, è oggetto di approfonditi studi volti a svelare i misteri che ancora avvolgono uno dei rappresentanti più incredibili del mondo animale.

 

Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 10:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci