Australia, squalo attacca surfista di 17 anni: il ragazzo morto per le gravi lesioni alle gambe

Sabato 11 Luglio 2020
Foto della polizia sulla spiaggia che recupera la tavola da surf (FOTO DAYLIMAIL)

Un venerdì di paura. Uno squalo ha attaccato un ragazzo mentre faceva surf. E’ morto così, tragicamente, venerdì 10 luglio, un 17enne in seguito alle ferite. E’ accaduto in Australia, a Coffs Harbour, presso la Wooli Beach, vicino a Grafton, sulla costa nord del Nuovo Galles. Tutto è accaduto poco prima delle 14:30.

Sembrava una scena di un film, hanno commentato i testimoni, mentre la polizia recuperava il corpo del povero ragazzo segnato da ferite inferte dai denti dell'animale. Ha sofferto di gravi lesioni alle gambe e nonostante gli siano stati dati i primi soccorsi e gli sforzi da parte dei servizi di emergenza per rianimarlo, è morto sul posto.

Gli squali bianchi divorano la balena morta, le spettacolari immagini riprese dagli studiosi

Squalo attacca un surfista e lo uccide: chiusa la spiaggia di Salt Beach in Australia

Campionessa di surf 24enne morta sulla Sunshine Coast. «Circostanze misteriose»

A dare la notizie, i principali media australiani. Enormi segni di morso sono stati riscontrati anche sulla tavola (addirittura si parla di un pezzo di fibra di vetro divelto). Le spiagge della costa tra Wooli, Diggers Camp e Minnie Water sono state chiuse dalle autorità.

Non è un caso isolato. Quest'ultimo attacco mortale arriva dopo che un surfista di 60 anni è morto lo scorso 7 giugno dopo essere stato morso a una gamba da uno squalo di tre metri a Salt Beach vicino a Kingscliff.

Ultimo aggiornamento: 21:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA