Api e mosche in calo del 60%, esperti preoccupati: «Quando entreranno in casa non uccidetele»

Agli inglesi è stato chiesto di non uccidere gli insetti, piuttosto sarebbe utile creare una "casa" per gli insetti nel giardino, falciare più di rado il prato e creare pile di tronchi da sgranocchiare per gli scarafaggi.

Martedì 31 Maggio 2022
Api e mosche in calo del 60%, esperti preoccupati: «Quando entreranno in casa non uccidetele»

L'estate è in arrivo e con la bella stagione si rivedranno i soliti insetti. Quest'anno però gli enti benefici chiedono un po' di pazienza in più a chi se li ritroverà dentro casa.  Il motivo è un drastico calo delle specie più comuni, come mosche e api. Secondo un nuovo studio citato dal Daily Star, in Gran Bretagna gli insetti volanti sono calati del 60% negli ultimi vent'anni. Se il trend si confermasse, nei prossimi anni molte specie essenziali si estinguerebbero, con danni irreparabili per l'equilibrio della fauna.

 

Il decalogo “Ogni ape conta” ideato da Coop per la Giornata mondiale delle api

3Bee Education, il progetto per avvicinare i più piccoli al mondo delle api

 

Allarme insetti

 

Paul Hadaway, direttore della conservazione del Kent Wildlife Trust, ha dichiarato: «I risultati dello studio Bugs Matter dovrebbero scioccare e preoccuparci tutti. Stiamo assistendo a un calo degli insetti, che riflette le enormi minacce e la perdita di fauna selvatica in tutto il Paese. Questi cali stanno avvenendo a un ritmo allarmante e senza un'azione concertata per affrontarli ci troveremo di fronte a un futuro difficile. Insetti e impollinatori sono fondamentali per la salute del nostro ambiente e delle economie rurali».

«Abbiamo bisogno di un'azione immediata per tutta la nostra fauna selvatica creando aree sempre più grandi di habitat, fornendo corridoi attraverso il paesaggio per la fauna selvatica e consentendo allo spazio naturale di riprendersi», ha aggiunto Hadaway. Agli inglesi è stato chiesto di non uccidere gli insetti, piuttosto sarebbe utile creare una "casa" per gli insetti nel giardino, falciare più di rado il prato e creare pile di tronchi da sgranocchiare per gli scarafaggi.

Ultimo aggiornamento: 4 Giugno, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci