L'orso Mario entrò in casa sfondando una finestra: chiesti 460 mila euro al Parco

Venerdì 24 Luglio 2020
L'orso Mario entrò in casa sfondando una finestra: chiesti 460 mila euro al Parco
2

L'Orso Mario entra i casa e lui chiede i danni al Parco. Il 26 novembre, dopo il tentativo di conciliazione, si terrà al Tribunale di Avezzano, l’udienza che vede come vittima Medoro Bianchi. L’uomo ha chiesto un risarcimento danni di 460mila euro, a causa dell’intromissione notturna dell’ orso chiamato Mario, all’interno della propria casa di Villavallelonga, in provincia dell'Aquila, tanto da richiedere l’intervento dei guardiaparco per sedare l’animale e fuggire insieme ai figli, calandosi dal balcone. L’orso entrò sfondando la finestra della cantina. Poi salì le scale fino a raggiungere il secondo piano, per poi recarsi in dispensa, dove gustò, con comodo il cibo, tenendo in ostaggio l’intera famiglia.

Ultimo aggiornamento: 11:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA