Gattina scompare dopo la morte della padrona: era arrivata da Caracas per stare con lei durante la malattia

Martedì 7 Settembre 2021 di Tito Di Persio
Gattina scompare dopo la morte della padrona: era arrivata da Caracas per stare con lei durante la malattia

Muore la padrona e la sua gattina scompare da casa. «Per favore aiutaci a riaverla affinché possa ricongiungersi con la sua famiglia», si legge in un posto su Facebook. È la storia di Minina, sette anni, gattina meticcia trovata abbandonata sul ciglio di una strada in un viale di Caracas, in Venezuela. «A trovarla, curarla e nutrirla era stata mia madre Eglis Teresa Bello», dice la figlia Lucia Eglymis Olivieri.

Il padrone muore in un incidente, Coki resta solo a casa cinque giorni e rischia di morire: ora cerca casa


Tra padrona e micia era nata una storia di amore e fedeltà che tocca il cuore. Racconta sempre Lucia che i suoi genitori - il papà è stato un imprenditore nel settore dell’edilizia in Venezuela - avevano acquistato una casa a Sant’Egidio alla Vibrata, in provincia di Teramo, da dove il padre Bruno Olivieri, oggi 91enne, era partito da giovane come immigrato per trovare fortuna all’estero. Dieci anni fa, per via della crisi economica e dell’aumento della criminalità, l'uomo ha deciso insieme a tutta la famiglia di vivere alcuni mesi in Abruzzo  e in altri nel paese latino americano.

Eglis, nello foto sopra, a metà giugno ha scoperto di essere malata. «Il suo desiderio più grande, oltre che avere i tre figli vicino, era quello di rivedere e accarezzare la sua Minina», riferisce commossa Lucia. Allora la famiglia cerca in ogni modo di far arrivare la gatta in Italia. Un’operazione che è già di per sé complicata nella normalità, quella di far entrare un animale da un paese extraeuropeo, figuriamoci in tempi di pandemia.

Cani maltrattati e denutriti, 32mila euro di multa al proprietario

La gattina riesce ad arrivare in Italia il 31 luglio scorso e trascorre gli ultimi 25 giorni di vita di Eglis con lei (la donna è morta il 25 agosto a 77 anni). «La gatta dopo la morte della mamma – aggiunge Lucia – ha mostrato subito insofferenza e forte nervosismo, ma non si era mai allontanata, l’altro ieri è scappata e non riusciamo più a trovarla». Da qui è partito l’appello sui social per cercare a ritrovarla e riportarla da Bruno, anche lui molto affezionato alla gattina. Appello poi condiviso più volte su tutti i social, dalle associazioni animaliste della zona. Ad oggi, dopo 72 ore di Minina ancora non si ha traccia.

Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA