Pescara, restò ustionata per salvare i cani dall'incendio: Elena muore a 54 anni

Giovedì 9 Settembre 2021
È morta la donna ustionata a luglio: era rientrata in casa per salvare i cani

È morta dopo 41 giorni Elena Palusci, la sensitiva di 54 anni rimasta ustionata e intossicata, il 27 luglio, nell’incendio scoppiato nella sua abitazione in via Nazionale adriatica sud a Pescara. Fatale, per lei, che era riuscita a mettersi in salvo e a dare l’allarme ai vicini, il tentativo disperato di rientrare in casa per salvare i cani. I soccorritori l’hanno trovata sul letto, prima di sensi e già in gravissime condizioni.

 

Il decesso è avvenuto a Pisa, nell’ospedale Santa Chiara, dove era stata trasferita d’urgenza con un volo dell’Aeronautica militare. Quella mattina la donna, sposata e con figli, era sola in casa e l’allarme incendio è scattato alle 7.20. Inutili, in questi giorni, i messaggi di speranza e di incoraggiamento postati senza sosta dai tanti amici della donna, che adesso piangono la scomparsa di Elena Palusci manifestando affetto e vicinanza ai familiari. La donna era una sensitiva molto conosciuta.

Roma, monopattino si scontra con auto a via Chiana: muore 34enne

Ultimo aggiornamento: 15:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA