Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ladri a Celano e Pescina: è allarme. Il sindaco Zauri: «Attenti a un'auto con 4 giovani»

Lunedì 31 Gennaio 2022 di Manlio Biancone
Ladri a Celano e Pescina: è allarme. Il sindaco Zauri: «Attenti a un'auto con 4 ragazzi»

 Con l’accorciarsi delle giornate, al crepuscolo, ricominciano i furti nelle abitazioni nei centri in provincia dell'Aquila. A Celano i ladri, approfittando dell’assenza dei proprietari, sono entrati in un appartamento e hanno rubato oggetti d’oro. Secondo una prima ricostruzione, i malviventi sono entrati intorno alle 18 dal balcone di una camera da letto dopo aver forzato una finestra. Hanno messo a soqquadro l’appartamento alla ricerca di un’eventuale cassaforte, con calma hanno rovistato in tutte le stanze, riuscendo a fuggire con collane e monili. A scoprire quanto accaduto sono stati i proprietari una volta rientrati in casa, che hanno lanciato subito l’allarme. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine, che hanno avviato le indagini nel tentativo di risalire agli autori del fatto. Nella zona non ci sono telecamere e sembra che nessuno si sia accorto del furto. L’altro giorno invece i ladri sono entrati in un’abitazione mentre la famiglia stava cenando.

 

 

A Pescina è scattato l’allarme tra i residenti per la paura dei ladri e il sindaco, Mirko Zauri, ha segnalato la presenza in paese di un’auto sospetta. «Si prega di fare attenzione ad un Bmw station wagon di colore grigio con iniziali di targa ET con 4 giovani a bordo. Hanno tentato un furto a Pescina», ha scritto il primo cittadino sui social. I ladri si sarebbero fermati davanti a una abitazione dove una residente era uscita per delle commissioni, lasciando i balconi aperti, visto che c’era ancora luce. Qualcuno ha notato l’auto e avrebbe segnalato anche la targa, ma del mezzo e delle persone a bordo si sono perse le tracce. I ladri si sono dileguati, ma il sindaco invita tutti a tenere alta l’attenzione. «È ricominciata la stagione dei furti, sembra che marchino il territorio - afferma una donna - La scorsa settimana hanno girato per il paese personaggi strani».

LE SPACCATE Ad Avezzano, dopo i furti con spaccate che si sono verificati in quattro negozi del centro, Mario Babbo, consigliere di opposizione precisa: «Avezzano sembra sprofondata a città fanalino di coda in regione. La verità è che ci mancano quei rapporti istituzionali e di forza politica che potrebbero permetterci di alzare la voce e pretendere più servizi per i cittadini. In altre parole credo che sia necessario lottare per avere maggiori dotazioni di personale e mezzi di polizia. Credo che sia necessario dare la priorità a riqualificare la città, a illuminarla, a video sorvegliarla. Se tutto questo passa in secondo piano rispetto a personalissime strategie politiche allora c’è poca speranza, neanche voglio pensare a quello che accadrà qualora dovessero chiudere il nostro tribunale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA