Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, sette morti in un giorno: torna l'allarme in Abruzzo

Lunedì 28 Marzo 2022 di Alessia Centi Pizzutilli
Covid, sette morti in un giorno: torna l'allarme in Abruzzo

L’Abruzzo registra una nuova impennata di decessi Covid, con una variazione che segna un +150% in sette giorni. Si è passati infatti dalle 14 vittime registrate nel periodo compreso tra il 14 e il 20 marzo alle 35 segnalate dal 21 al 27 marzo. Il bilancio dei decessi da quando, due anni fa, è iniziata la pandemia sale a 3.075 vittime, di cui sette nelle ultime 24 ore: una 88enne di Avezzano, un 84enne di Montesilvano, una 83enne di Francavilla al Mare, un 73enne di Guardiagrele, un 72enne di San Giovanni Teatino, una 86enne di Giulianova e un 82enne di Monteodorisio. Cresce ancora la curva epidemica: sono 14.851 i nuovi casi emersi nell’ultima settimana, il 15,21% in più rispetto ai 12.890 registrati nei sette giorni precedenti.

7Alla luce dell’ultimo aggiornamento Covid, comunicato dall’assessorato alla Sanità guidato da Nicoletta Verì, sono 510 i guariti e 2.032 i nuovi positivi registrati ieri in Abruzzo, di cui 1.422 emersi da test antigenico. Il più piccolo tra i contagiati è un neonato di 3 mesi e la più anziana è una donna di 101 anni, entrambi residenti in provincia di Chieti. I nuovi positivi sono emersi da 3.478 tamponi molecolari e 11.346 test antigenici eseguiti: è dunque risultato positivo il 13,71% dei campioni analizzati. Gli abruzzesi attualmente positivi salgono a 35.806 (+1.512).

Scendono a 271 i pazienti ricoverati in area medica (-4), per un tasso di occupazione dei posti letto pari al 19,6%, e arrivano a 13 quelli in terapia intensiva (-1), per un tasso pari al 7,2%. A livello provinciale sono 602 i nuovi contagi nel Chietino, 514 nel Teramano, 418 nell’Aquilano e 394 nel Pescarese, mentre 27 positivi sono residenti fuori regione e per 74 sono in corso verifiche sulla provenienza. Le località più colpite sono Pescara con 163 nuovi casi, Teramo con 120, L’Aquila con 110, Vasto con 92 e Montesilvano con 82. Procede intanto la campagna vaccinale: sono 849.472 le terze dosi somministrate in Abruzzo, pari al 71,45% della platea, e 387 le quarte dosi. Resiste lo zoccolo duro dei non vaccinati: sono infatti ancora 180 mila gli abruzzesi senza neanche una dose di vaccino anti-Covid. Stando all’ultima media mobile a 7 giorni di dosi somministrate ogni giorno in Abruzzo, a eccezione delle terze, la regione raggiungerà il 90% di immunizzazione degli over 12 tra 7 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA