Apre "Altrememorie" il parco dell'arte e della pace in Val Saisera

TARVISIO - Altrememorie è il parco dell'arte che si aprirà domani ai Prati di Oitzinger in Val Saisera, con la partecipazione straordinaria di Michelangelo Pistoletto. Il progetto è promosso dall'associazione culturale Modo di Udine (grazie ai fondi regionali per il centenario della Grande guerra) che propone attraverso l'arte una singolare commemorazione. Dieci artisti di fama internazionale (molti dei quali del nostro territorio) con le loro produzioni di land art, hanno dato vita al percorso artistico in Val Saisera: un itinerario di circa 2 km, collocato fra il cimitero militare e i Prati di Oitzinger, nel comune di Malborghetto-Valbruna. «Altrememorie – spiega Francesco Rossi, direttore artistico del progetto e presidente di Modo – rappresenta la possibilità di costruire spazi di pace dove cento anni fa si costruivano spazi di guerra».
Gli autori delle installazioni sono: Raffaele Cetto (Trento), Osvaldo Giuliani (Madrid, Spagna), Elena Grimaz (Udine), Andrej Koruza (Koper, Slovenia), Chiara Mu (Roma), Orietta Masin (Cervignano del Friuli), Anna Pontel (Aiello del Friuli), Laura Pozzar (Udine), Michele Tajarol (Pordenone), Marek Trizuljak (Bratislava, Repubblica Ceca). Dalle 9.30 di oggi il percorso con le installazioni artistiche sarà visitabile partendo dal parcheggio1 in Val Saisera, dopo il cimitero degli eroi di guerra. Dalle 11, prenderanno parte al dibattito Michelangelo Pistoletto (artista) Fulvio Salimbeni (storico), Piero Sidoti (cantautore), Manuel Fanni Canelles (curatore), Francesco Rossi (direttore artistico). Modera Paolo Patui. Ai momenti di dialogo si alterneranno gli interventi musicali degli artisti Piero Sidoti e Claudio Giusto, produzioni Fuorivia.

Sabato 27 Settembre 2014, 05:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Apre "Altrememorie" il parco dell'arte e della pace in Val Saisera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER