Con Andrea Greci là dove «i passi rompono il silenzio»

È uscito in questi giorni per l'editore Idea Montagna l'interessante volume del fotografo e giornalista Andrea Greci «Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi. Cadore–Zoldo–Agordino–Schiara». L'autore ormai si dedica a tempo pieno a raccontare le montagne italiane, ha pubblicato articoli su vari quotidiani e periodici, scritto nonché illustrato guide escursionistiche sulle Dolomiti e sulla Valle d'Aosta oltre ad aver pubblicato venti libri sull'Appennino Tosco-Emiliano. Questo ultimo lavoro, un corposo volume di ben 250 pagine scritto in italiano, inglese e tedesco, racconta meravigliosi e suggestivi itinerari, noti e meno noti, che hanno reso famose in tutto il mondo le Dolomiti Bellunesi. Itinerari descritti in modo dettagliato dove «si trovano non solo le ferrate che si sviluppano sui gruppi montuosi più celebrati ma anche i tanti sentieri attrezzati, sicuramente meno famosi della Costantini, della Zacchi e della Alleghesi ma certamente più rispettosi dell'orografia e dell'essenza stessa delle montagne, percorsi logici e panoramici, seguiti da secoli da cacciatori e pastori, dove spesso il rumore dei propri passi rompe il silenzio».
In una pubblicistica di settore fin troppo ricca di libri dedicati alle ferrate non solo bellunesi, il volume di Greci appare originale e arricchisce questa specifica letteratura tecnica con un lavoro dove si dà spazio a ferrate e sentieri meno conosciuti, meno solcati dalla massa escursionistica e alpinistica, per questo più solitari e forse più belli. Ecco quindi che oltre alle cime più famose, sono descritti sentieri attrezzati mai banali a volte impegnativi ed esposti, che si sviluppano lungo le Marmarole, l'Antelao, il Bosconero e il Cridola. Cime molto panoramiche e caratterizzate da ambienti selvaggi e suggestivi.
Molti sentieri descritti nel volume sono itinerari legati alle tristi vicende della Grande Guerra e l'autore non dimentica nelle pagine del libro di ricordare, dal punto di vista storico, cosa successe su quei percorsi impervi che oggi affrontiamo spensierati in vacanza con lo zaino in spalla.

Domenica 6 Settembre 2015, 05:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Con Andrea Greci là dove «i passi rompono il silenzio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER