Un mega bocciolo di rosa "vivente"
in piazza San Marco /Partecipa

PER APPROFONDIRE: bocciolo, rosa, san marco, venezia, vivente
Un mega bocciolo  di rosa "vivente"  in piazza San Marco /Partecipa
VENEZIA - Una performance indimenticabile, destinata a restare nella memoria e nella storia della città. Il 25 aprile, giorno del Bocolo e del Santo patrono di Venezia, in piazza San Marco si formerà un grande quadro vivente composto da 1200 veneziani che, grazie ad abiti colorati, disegneranno con i loro corpi un grandioso bocciolo di rosa rossa che partirà dalla base del campanile e adornerà la piazza intera.



Da questa performance artistica collettiva sarà ricavata un’immagine fotografica realizzata con inquadratura aerea destinata a fare il giro del mondo con l’obiettivo di lanciare un messaggio suggestivo: Venezia non è un parco divertimenti ma una città viva, orgogliosa del suo passato ma anche proiettata nel futuro.



«Le emozioni - spiegano Alberto Toso Fei ed Elena Tagliapietra, che hanno elaborato il progetto "Venezia rivelata" e la performance del bocolo a San Marco - saranno molteplici: entrare in simbiosi con il simbolo architettonico della città e una delle sue tradizioni più sentite, nel giorno della festa di San Marco, diventa per i cittadini un momento di forte orgoglio e di dimostrazione dell’amore ancor vivo e forte per le tradizioni».



Ebbene una "porta" per entrare in questo grande evento sarà proprio il nostro giornale: ritagliando e inviando all’indirizzo di via Torino 110 il coupon che è in pubblicazione in questi giorni sarà infatti possibile partecipare al flash mob del bocolo. Ci saranno 600 posti riservati ai nostri lettori per esserci e per poter dire un giorno "io c’ero", vedendo magari quell’immagine a New York o a Città del Capo come è accaduto in passato per altre celebri immagini di loghi umani formati sulla piazza più bella del mondo e ripresi dall’alto.



La spettacolare rosa rossa in piazza sarà creata dai partecipanti all’evento che indosseranno una maglietta/camicia rossa (che creerà il fiore), verde (stelo e foglie) o marrone (spine). Elena Tagliapietra coordinerà la creazione della rosa umana insieme ad un gruppo di volontari formato per l’occasione mentre Alberto Toso Fei effettuerà un flash reading per i partecipanti raccontando al microfono in pochissimi minuti la storia del bocolo, il bocciolo di rosa rossa che il 25 aprile ogni veneziano - ormai da mille anni - dona alla sua amata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 20 Marzo 2014, 09:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Un mega bocciolo di rosa "vivente"
in piazza San Marco /Partecipa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti