Ore 22.27, finisce l'era di Orsoni
Si dimettono 24 consiglieri

Cartelloni di protesta in consiglio comunale
VENEZIA - Il consiglio comunale di Venezia è finito alle 22.27 di lunedì sera con le dimissioni di 24 consiglieri (per anticipare l'arrivo del commissario), dopo le dimissioni dieci giorni fa del sindaco Giorgio Orsoni per il coinvolgimento nel caso Mose. Quella che è stata l'ultima seduta dell'assemblea è iniziata nel primo pomeriggio. Assenti sia Orsoni sia tutti gli assessori.



Prima però l'assemblea ha discusso alcuni punti all'ordine del giorno, fra cui la mozione del centrosinistra per il superamento della "concessione unica" e lo scioglimento del Consorzio Venezia Nuova, e soprattutto l'approvazione del rendiconto di bilancio del 2013. Anche oggi il Consiglio è iniziato tra le urla di protesta del pubblico presente, e quando il presidente Turetta ha dato inizio alla numero legale si è levato il coro «A casa».




Prima dell'inizio dei lavori del consiglio comunale, nella zona aperta al pubblico si è ripetuta la contestazione nei confronti dei consiglieri e della giunta, seppur in toni più blandi rispetto all'ultima infuocata seduta svoltasi a Mestre la settimana scorsa. Molte le persone che si sono unite ai cori «dimissioni», mentre altri hanno esposto striscioni con slogan quali «Malaffare veneziano: Corte dei conti pensaci tu» e «Tangentopoli 1992=Mose 2014. Stesso film».



«Ritengo che il mio compito sia definitivamente concluso con le dimissioni da me rassegnate nei giorni scorsi». Si apre così la lettera, letta dal presidente del consiglio comunale Roberto Turetta, con cui il sindaco dimissionario di Venezia, Giorgio Orsoni, spiega la sua assenza oggi alla seduta dell'assemblea municipale. «La mia assenza - precisa Orsoni - non significa dissenso circa la delibera di approvazione del consuntivo, né tanto meno circa la mozione di scioglimento del Consorzio Venezia Nuova. Auspico che una forte presa di posizione del consiglio comunale possa contribuire ad affrontare il problema con la determinazione necessaria, risolvendo situazioni critiche ancora in atto».



Dopo l'ennesima interruzione dei consiglieri per i cori del pubblico che invitavano i rappresentanti dell'assemblea municipale di Venezia a dimettersi, il presidente, Roberto Turetta, è stato costretto a interrompere per 5 minuti i lavori, minacciando lo sgombero dell'aula da parte delle forze dell'ordine. Riportata la calma nella sala, i lavori sono ripresi con l'intervento del consigliere Beppe Caccia della lista «in Comune» sulla mozione del consigliere Claudio Borghello (Pd) sul Mose.




Approfondimenti sul Gazzettino in edicola martedì 24 giugno

Lunedì 23 Giugno 2014, 15:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ore 22.27, finisce l'era di Orsoni
Si dimettono 24 consiglieri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2014-06-26 08:53:21
Si dimettono...ma nessuno va\' in galera? Facile dimettersi con il malloppo in tasca!
2014-06-25 13:40:15
Dimissioni del Consiglio Mi voglio riferire ad un episodio successo in Consiglio comunale lunedì 23 giugno .Un consigliere alzatosi dal suo posto si rivolgeva alla folla dicendo \" invece di gridare , pagate le tasse \".Vorrei precisare che il sottoscritto le tasse le paga e come se le paga e non è di certo uno di quei personaggi che avevano l\'obbligo di controllare che i nostri denari non fossero usati per scopi differenti per i quali erano stati destinati.L\'arroganza ed il non contradittorio in Comune di Venezia è di casa.
2014-06-24 11:53:37
Scommettiamo? Bettin per me è come un \"suro\". Quando c\'è mare grosso sembra sparisca ma ecco subito che torna a galleggiare appena finisce la tempesta. Scommettiamo che si riciclerà in qualche modo anche nella prossima amministrazione? Venezioti sveglia, un po\' di fantasia quando tra poco tornerete nella cabina elettorale.......A meno che non lo vogliate nel libro dei Guiness dei primati, in tal caso siete giustificati nel rivotarlo.
2014-06-24 11:09:33
oddio... l\'intima essenza del termine non puo\' sfuggire a chi abbia un filo di dimestichezza con l\'etimologia... Non c\'e\' materia per le royalties, e\' di dominio pubblico.
2014-06-24 07:36:24
Era ora... che si dimettessero , adesso tutti a lavorare in fonderia durante l\'estate .