Frecce Tricolori, inaugurato il museo
Fra 10 giorni air show per 400mila

Martedì 25 Agosto 2015
L'inaugurazione del museo (dall'account twitter delle Frecce Tricolori)
RIVOLTO - Oltre 400mila persone sono attese a Rivolto il 5 e 6 settembre prossimi per la grande manifestazione aerea che l'Aeronautica Militare organizza in occasione del 55° anniversario delle Frecce Tricolori e 11° raduno dei piloti pattuglie acrobatiche.



La manifestazione, che si avvarrà della collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, è stata presentata oggi a Rivolto dal comandante della Squadra aerea, generale Maurizio Lodovisi, dal comandante della Frecce Tricolori, tenente colonnello Jan Slangen, e dalla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani. Alla manifestazione parteciperanno nove pattuglie acrobatiche straniere (Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia), due team civili, e sono previste dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici.



«Aspettiamo sulla nostra base oltre 400mila persone», ha detto Slangen. Ma la manifestazione aerea, ha rimarcato il generale Lodovisi «costituisce anche una preziosa opportunità per addestrare e verificare la capacità del personale dell'Aeronautica Militare di schierare in tempi brevi, sullo stesso aeroporto, un alto numero di velivoli e a pianificare e condurre operazioni aeree complesse che coinvolgono anche personale e assetti aerei di altre nazioni».




«Le Frecce Tricolori insistono sul sito di Rivolto da sempre e ora ci avviamo a celebrarne i 55 anni; esse rappresentano uno dei nostri migliori biglietti da visita». Così la presidente della Regione, Debora Serrachiani. Con Serracchiani erano presenti anche il vicepresidente Sergio Bolzonello e il presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop. Serracchiani ha sottolineato come la nuova struttura sia il risultato di «un importante lavoro di squadra e di una collaborazione molto forte, fra la Regione Fvg e l'Aeronautica militare frutto anche dell'Accordo di programma, già rinnovato nel 2014, che ha l'obiettivo di associare le Frecce Tricolori alla promozione turistica del Friuli Venezia Giulia e valorizzare i percorsi guidati di visita all'aeroporto di Rivolto».



Per Bolzonello è possibile contribuire allo sviluppo del turismo anche attraverso questo spazio espositivo, dedicato alle Frecce Tricolori, in modo da offrire accoglienza a chi vista quest'eccellenza del nostro Paese. «L'area - ha dichiarato - è stata realizzata in 50 giorni e consegnata in anticipo rispetto alla scadenza; viene inaugurata in prossimità del compleanno di una pattuglia acrobatica di cui l'Italia e il Friuli Venezia Giulia sono fieri». La Regione continuerà a fare la sua parte in occasione della manifestazione aerea prevista a Rivolto il 5 e il 6 settembre, ha precisato ancora Serracchiani, anche con il supporto della Protezione civile regionale che sarà impegnata con circa mille volontari e con il piano di rafforzamento dei trasporti pubblici che vede la collaborazione con Trenitalia proprio per agevolare i trasferimenti, con oltre 40 treni speciali. L'aera museale, in cui è stata coinvolta operativamente l'Agenzia TurismoFvg, ha richiesto un importo regionale di 300 mila euro, «risorse utilizzate nel miglior modo possibile senza sprechi», secondo la presidente. La manifestazione area del 5 e 6 settembre viene dedicata ad esibizioni di aerei solitari e pattuglie acrobatiche di undici diverse nazioni. Tra le formazioni civili sarà presente il «WeFly! Team», unica compagnia acrobatica italiana composta prevalentemente da piloti disabili.
Ultimo aggiornamento: 19:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA