Parroco suicida in canonica, trovato
dal vescovo: «Aveva ammesso atti
di pedofilia su una tredicenne»

PER APPROFONDIRE: Max Suard, parroco, suicida, trieste, vescovo
Parroco di 48 anni s'impicca in canonica
«Aveva ammesso atti di pedofilia»

di Elisabetta Batic

TRIESTE - Tragedia con clamorosi risvolti sul Carso triestino: un parroco molto noto in tutta la provincia e nella vicina Slovenia si è suicidato oggi a Trieste. Il sacerdote, che aveva 48 anni, si è impiccato in canonica di Santa Croce. Sulla vicenda indagini sono in corso da parte della questura di Trieste. La diocesi ha chiarito in serata che il parroco aveva fatto ammissioni su gravi fatti di pedofilia ai danni di una tredicenne. Stava per essere rimosso.







La vittima è don Maks Suard, della comunità slovena della diocesi di Trieste, che era solo in canonica quando si è impiccato. Monsignor Crepaldi, l'arcivescovo di Trieste, quando lo ha trovato ha immediatamente allertato il 113 e sul posto è giunta una pattuglia delle Volanti. Poco dopo è arrivato sul posto anche personale della Squadra mobile. In parrocchia era prevista una riunione di religiosi, per questo motivo il vescovo si trovava lì.



«Molto scosso, turbato». Sono le condizioni di mons. Giampaolo Crepaldi, l'arcivescovo di Trieste, dopo il ritrovamento del corpo senza vita del parroco. Don Suard - originario di San Giovanni - era parroco dal 1995 ed era già stato in servizio in molte chiese della zona di San Dorligo. Impegnato con i boy scout insegnava religione in molte scuole del triestino.

Martedì 28 Ottobre 2014, 20:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Parroco suicida in canonica, trovato
dal vescovo: «Aveva ammesso atti
di pedofilia su una tredicenne»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2014-11-03 14:52:49
Bè, un coraggioso e bel gesto. Che non cancella però lo squallore di un uomo (prete o non prete) che abusa di un bambino.
2014-10-30 21:39:11
Perché Roman Polański è stato invece difeso da tanti artisti, intellettuali e politici? Perché Roman Polański è stato invece difeso da tanti artisti, intellettuali e politici?
2014-10-30 15:02:39
Fiocchi ci ricasca sempre con la storia delle mura domestiche. Non può sempre voler prendere due piccioni con una fava: o famiglia è il fulcro, il pilastro della società o non lo é. Inoltre i confronti statistici si fanno non con i dati assoluti, ma con quelli relativi e questi ultimi le potrebbero riservare delle “belle” sorprese. Saluti
2014-10-30 13:32:13
Binariciuto : Va bene. Saluti.
2014-10-29 21:32:28
E\' solo la punta dell\'iceberg Ha quasi una ricorrenza quotidiana la rivelazione di questi fatti,e chissa\' quanti ce ne sono di occulti e occultati.Forse questo prete aveva fatto qualche screzio a qualche alto prelato e cosi ha perso la copertura.