"Finta" associazione culturale sottrae
al fisco ricavi per 500 mila euro

PER APPROFONDIRE: fisco, truffa
"Finta" associazione culturale sottrae  ​al fisco ricavi per 500 mila euro

di Elisabetta Batic

TRIESTE - "Dimenticava" di versare le tasse. La Guardia di Finanza della Compagnia di Trieste-Prosecco ha smascherato un'associazione culturale che avrebbe agito come una vera e propria società commerciale dichiarando invece di esercitare attività di intrattenimento e divertimento. L'associazione ha sottratto al fisco circa 500.000 euro di ricavi non dichiarati e Iva dovuta per oltre 45 mila euro.



L'associazione culturale era attiva nella baia di Sistiana. Rispetto a un volume d'affari dichiarato al Fisco per il valore simbolico di un euro, dichiarando l'attività 'senza fini di lucro', l'associazione avrebbe invece svolto un servizio in spiaggia, evitando di dichiarare gli importi conseguiti e omettendo di versare all'erario le imposte dovute.



L'astuto imprenditore, infatti, sfruttando le norme di favore per le associazioni non aventi fini di lucro, era riuscito a sottrarre all'imposizione fiscale una notevole somma, frutto di una vera e propria attività imprenditoriale. Alla Finanza però ha reso soltanto una serie di scusanti per giustificare il suo operato fino a quando le evidenze documentali l'hanno messo con le spalle al muro.

Venerdì 8 Maggio 2015, 11:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
"Finta" associazione culturale sottrae
al fisco ricavi per 500 mila euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti