Renzi agli alunni della "Coletti":
«Scrivete a matteo@governo.it»

Mercoledì 26 Febbraio 2014
Renzi stamani alla Coletti (Ansa)
79

TREVISO - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha visitato la scuola media Coletti, a Treviso, dove insieme al ministro dell'istruzione Stefania Giannini e al ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha incontrato insegnanti e alunni. La scuola, alla periferia della città, è un esempio di integrazione visto l'alto numero di figli di immigrati che frequentano l'istituto.

«È andata bene, molto bene». Così il premier Matteo Renzi ha commentato all'uscita dalla scuola la sua visita alla Coletti, dove si è fermato circa un'ora parlando con i ragazzi e gli insegnanti nella scuola multietnica. «L'Italia - ha sostenuto Renzi - diventa grande ed importante solo se riesce ad investire nella scuola. Per questo noi abbiamo deciso di partire da qui dopo che negli ultimi anni gli insegnanti sono stati considerati un po' poco».

«Se c'è qualcosa che non va poi me lo segnalate alla casella matteo@governo.it. Ogni settimana andrò nelle scuole ad ascoltare le richieste e poi torno a Roma con i compiti a casa». Renzi ha sottolineato più volte l'importanza dell'educazione scolastica come «punto di ripartenza del Paese».

Il presidente del Consiglio ha interagito con domande e risposte con gli studenti improvvisando una lezione di educazione civica su temi come l'arte e l'inquinamento sottolineando come «il presidente del Consiglio e il sindaco possono fare qualcosa ma non bastano per risolvere i problemi. Al governo dobbiamo guardare allo spread e ai mercati, ma poi i Paesi si salvano solo se le scuole funzionano».

Poi Renzi, accerchiato da cameramen e giornalisti, è riuscito a risalire in auto per recarsi al secondo appuntamento della giornata con i sindaci della Marca trevigiana al museo di Santa Caterina i sindaci della zona. Ad accoglierlo anche il presidente della Regione, Luca Zaia, che ha detto che valuterà «il governo dai fatti».

Il premier, secondo quanto ha raccontato la presidente della commissione Lavori pubblici di Treviso Antonella Tocchetto, ha dato ragione alla rabbia dei sindaci che hanno soldi bloccati per interventi infrastrutturali a causa dei limiti del patto di stabilità. Renzi durante l'incontro ha preso appunti e ad ogni sindaco chiede il numero di abitanti e quanti soldi sono bloccati.

Servizi e approfondimenti sul Gazzettino in edicola giovedì 27 febbraio

Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio, 07:15