Travolta da un furgone mentre va a
scuola: Francesca è morta a 18 anni

Travolta da un furgone mentre va a ​scuola: Francesca è morta a 18 anni

di Nicola Cendron

TREVISO - È uscita di casa per recarsi alla fermata dell'autobus: da qui, come tutte le mattine, sarebbe partita per raggiungere la sua scuola, il Duca degli Abruzzi di Treviso, dove frequenta la 3. del Liceo linguistico. Ieri mattina purtroppo l'incidente fatale e Francesca Rago, 18 anni, subito ricoverata in gravissime condizioni a Ca’ Foncello. La giovanissima non ce l'ha fatta ed è deceduta quest'oggi.



La tragedia è accaduta a ieri verso le 7 a Casier, lungo via Principale. La ragazza esce di casa e a piedi si dirige alla fermata del bus, a pochi passi dalla Sile Caldaie. Mentre sta attraversando la strada, sulle strisce pedonali, viene falciata da un furgone in transito. Al volante un 55enne trevigiano, M.C., socio di una cooperativa.



Il veicolo era diretto verso Treviso e procedeva a una velocità non elevatissima, ma stava superando proprio il bus su cui Francesca sarebbe dovuta salire. L'impatto è terribile: la ragazza viene sbalzata per alcuni metri sull’asfalto. All’incidente assistono numerose persone. Subito viene lanciato l'allarme al 118 mentre l'autista del Fiat Doblò, sotto choc, non riesce a darsi pace.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 31 Gennaio 2014, 09:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Travolta da un furgone mentre va a
scuola: Francesca è morta a 18 anni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2014-02-01 10:52:17
tragedia Si poteva evitare e doveva essere evitata! Vale ancora la norma che mi vieta di superare un bus, fermo per far scendere-salire i passeggeri?
2014-01-31 22:17:46
Percorro quella strada ogni giorno nemmeno sei mesi fà è morto investito un\'altro pedone. Al di là di considerazioni soggettive, quella strada è pericolosa. Sono stato superato dall\'ambulanza che andava a soccorrere questa povera ragazza, nell\'attraversare il luogo dell\'incidente pensavo solo ad arrivare in orario sul luogo di lavoro, anzi ero indispettito dalla coda che già andava formandosi. Nell\'apprendere della morte della ragazza mi piange il cuore. La volontà di Dio rimane inconoscibile agli uomini.
2014-01-31 20:20:46
profondamente rammaricato. una giovane vita spezzata.francesca non avrà più un ragazzo, poi sposo figli carriera avvenire viaggi vecchiaia. Tutto il ciclo si chide oggi. Che tristezza. Le persone che guidano mezzi dovrebbero stare più attenti, però. non si sorpassa un autobus sulla striscia continua a ridosso di strisce pedonali. Mea culpa!
2014-01-31 14:37:47
Mamma mia... ...guardando le foto: c\'è ovviamente linea continua, l\'investitore stava sorpassando il bus (com\'è scritto anche qui sopra), e lei attraversava sulle strisce!!
2014-01-31 14:28:18
Non e questo il modo di fare giornalismo Tutte le discussioni che vengono fatte a corollario di questo triste evento sono frutto di un cattivo giornalismo. Da un giornalista ci si aspetta una descrizione oggettiva dei fatti,descrizione che deve essere chiara ed inequivocabile. Guardate il titolo: \"Travolta da un furgone mentre va a scuola in fin di vita\" Io capisco che la ragazza è in fin di vita. Adesso leggete il contenuto. \"è ricoverata in gravissime condizioni a Ca’ Foncello non ce l\'ha fatta.\" A parte la frase sgrammaticata, in un primo momento è gravissima, alla fine non ce l\'ha fatta. Ora se leggo questo e solo questo articolo, capisco che è in grave condizioni o capisco che è morta? Mi vien da pensare che il \"non ce l\'ha fatta\" sia purtroppo il triste epilogo ma resta il fatto che questo articolo e scritto alla geghegè. Condoglianze vivissime alla famiglia di questa povera ragazza.