Il padre ucciso dai partigiani
Il sociologo: «Ecco i colpevoli»

PER APPROFONDIRE: Bernardi, libro, partigiani, Treviso
Il sociologo Bernardi:  «Mio padre ucciso  dai partigiani  Ecco i colpevoli»

di Valeria Lipparini

TREVISO - Un libro dolce e amaro insieme. Che narra della sua Oderzo mescolando i ricordi felici a quelli terribili della morte di suo padre, ucciso da un commando partigiano locale. Ulderico Bernardi sa ora chi lo ha ucciso e nel suo ultimo libro, "Una terra antica. Cultura, storia e tradizioni dell'Opitergino" (Santi Quaranta), svela i retroscena legati alla morte del padre Arrigo, ucciso il 24 marzo del 1945 sulla Postumia, a Rovarè di San Biagio, mentre stava tornando a casa in bicicletta, disarmato.



Era capitano della Guardia Nazionale repubblicana. Nel suo libro, lo scrittore-sociologo, vicepresidente di Fondazione Cassamarca, narra gli orrori della guerra, ma anche un territorio, l'opitergino-mottense, realtà "antica e laboratorio "agropolitano", non metropolitano, dove la tradizione è il propellente per l'innovazione".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 10 Gennaio 2015, 14:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il padre ucciso dai partigiani
Il sociologo: «Ecco i colpevoli»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2015-01-11 21:48:57
vinti e vincitori la storia e\' sempre stata scritta da questi ultimi...e spesso i leader sconfitti sono stati eliminati prudenzialmente solo per evitare davanti ad un tribunale o al popolo potessero un giorno parlare o dire la propria verita\'. quanto a questa triste storia...come tantissime altre specie nel centro e nord Italia...per decenni sono state censurate, i colpevoli amnistiati e pure a parecchi boia titini date pensioni e medaglie italiane.
2015-01-11 14:23:57
la storia insegna quello che si vuol imparare. uomini contro. entrambi secondo loro nel giusto. i posteri dopo anni non hanno ancora dato una risposta univoca. ma è pur vero che la storia la scrivono sempre i vincitori e questo qualche dubbio dovrebbe sollevarlo.....in realtà la storia ( ma chi la conosce davvero) da sempre insegna quello che si vuole imparare. rispettiamola per quello che è stata davvero...e si comprendano gli stati d\'animo degli uomini che nel bene e nel male sono stati condannati a vivere quella scena comunque non facile.....
2015-01-11 13:34:36
Signor Michelangelo 79 Ben detto!!
2015-01-11 13:33:11
Signor Michelangelo 79 Ben detto!!
2015-01-11 11:49:49
Limetree Quindi nessun mito distrutto, ma racconto di guerra. Nessun colpevole, ma combattente contro la dittatura. E\' la guerra ad essere orribile. Non il singolo episodio. E la storia non è fatta da episodi, ma guardando dall\'alto la dittatura nazista e della Repubblica di Salò sono ampiamente colpevoli di aver portato il mondo alla seconda terribile guerra mondiale. A proposito dove hanno vinto i fascisti, la Spagna del colonello Franco, dopo il 45 e fino agli anni \'70 si parla di quasi mezzo milione di morti. Uccidevano o facevano sparire non solo coloro che si erano opposti a Franco, ma anche coloro che non si erano apertamente schierati a suo favore.