Beffò il Teatro per cenare con Putin
Ornella Muti condannata per truffa

PER APPROFONDIRE: condanna, Ornella Muti, Pordenone, teatro, truffa
IN TRIBUNALE - Ornella Muti in Tribunale a Pordenone dopo un'udienza (Pressphoto)
PORDENONE - Ornella Muti accusata di truffa aggravata e di aver indotto un medico a commettere falso ideologico nel redigere il certificato di malattia, è stata condannata dal giudice del Tribunale di Pordenone a 8 mesi di reclusione, 600 euro di multa (pena sospesa) e ha riconosciuto un risarcimento provvisionale di 30mila euro a favore del teatro di Pordenone oltre alle spese di costituzione di parte civile ammontanti a 5 mila euro.



Francesca Romana Rivelli, 55 anni, aveva evitato il palcoscenico del teatro Verdi a Pordenone in tre date del dicembre 2010 cancellate per una tracheite. Una malattia finta, secondo il Tribunale, dato che la Muti subito dopo aver recitato a Gorizia era salita su un aereo per volare a San Pietroburgo dove, il 10 dicembre 2010, aveva partecipato a una serata organizzata da Vladimir Putin.



L’annullamento improvviso delle tre date pordenonesi - nel dicembre 2010, cachet di 24 mila euro - aveva suscitato grande clamore e risentimento tra gli abbonati, tanto da spingere l’Associazione teatro Pordenone a chiedere un risarcimento. In mancanza di risposta, l’avvocato Bruno Malattia aveva presentato la denuncia che ha portato la Muti al processo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 24 Febbraio 2015, 15:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Beffò il Teatro per cenare con Putin
Ornella Muti condannata per truffa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2015-02-25 17:06:27
@ angus1987y @#gazzettino22705 @angus1987y @#gazzettino22705: e chi ha detto nulla sulla richiesta dei danni? Sono d\'accordissimo!!! Ma nn serviva denunciarla penalmente per truffa!!!! In sede di causa civile avrebbe pagato i danni ed i risarcimenti. La denuncia penale per truffa nn l\'ha fatta la Procura... Solo i presunti truffati possono farlo... Quindi sono state le grandi menti del Teatro ed i legali! Essendo il Teatro dei pordenonesi... e\' un\'altra conferma che la citta\' e\' giustizialista! Una brutta storia da questa vicenda... pensateci su... e cambiate amministratori... cercateli un po\' piu\' \"di mondo\" e nn cesellatori di zolle... ne va della vostra immagine nel Paese...
2015-02-25 14:41:31
per #gazzettino22705 purtroppo mi trovo in accordo con Coppertone, non ho dati, ma basta guardarsi intorno e capire che se sei un signor nessuno, qualsiasi cosa fai la paghi con gli interessi, mentre e credo sarà il caso della Muti non succederà assolutamente niente.
2015-02-25 10:46:47
Commento inviato il 2015-02-25 alle 09:55:24 da copppertone ci vorrebbe fornire dei NUMERI a supporto delle sue tesi? in percentuale, quanti sono i procedimenti che passano in giudicato, e quanti invece sono prescritti? giusto per evitare il bar sport.
2015-02-25 09:55:24
adessso la signora farà ricorso ed il prossimo giudice dirà il contrario. poi ci sarà l\'appello e tutto andrà alla corte di cassazione che dirà che è tutto da rifare perchè un avvocato aveva la diarrea. ah, dimenticavo, passati i 15 anni tutto cadrà in prescrizione come da prassi. e questa è la nostra giustizia.
2015-02-25 09:48:31
Commento inviato il 2015-02-24 alle 19:29:37 da aldico cosa vorrebbe dire \"non bastava una causa civile\"? se una procura penale ha formulato un capo d\'accusa ammesso da un gip, e un tribunale penale ha pronunciato una sentenza, evidentemente non bastava. se poi uno non ci sta, può sempre presentare appello.