Imprenditore indebitato lo costringe
a prestargli soldi: tenta il suicidio

Un imprenditore  lo costringe  a prestargli soldi:  tenta il suicidio
PADOVA - Con minacce e aggressioni fisiche avrebbe obbligato un imprenditore di Piazzola a consegnargli circa ventimila euro in tre anni. Un cinquantenne di Fontaniva, titolare di una piccola azienda, è ora indagato per estorsione. Nel giugno 2013 la vittima, caduta in un profondo stato depressivo, era arrivata a tentare il suicidio. A salvare l'imprenditore era stata la moglie, che l'aveva trovato agonizzante in vasca da bagno.



A distanza di qualche giorno, l'uomo aveva vuotato il sacco con la consorte. Aveva raccontato che il cinquantenne, con cui intratteneva rapporti di natura commerciale, non sapeva come far fronte ad un grosso debito con Equitalia. Lui gli aveva prestato piccole somme, poi le richieste di denaro erano diventate sempre più pressanti e minacciose.



Approfondimenti sull'edizione di Padova del Gazzettino in edicola venerdì 30 maggio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 29 Maggio 2014, 17:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Imprenditore indebitato lo costringe
a prestargli soldi: tenta il suicidio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2014-05-30 12:01:05
probabilmente il prodigo suo malgrado imprenditore aveva qualche scheletrino nell\'armadio, di cui l\'altro era a conoscenza...
2014-05-30 04:49:13
Storia molto \'\' fumosa\'\'. A Piazzola non c\'è una caserma dei Carabinieri? Si,c\'è una compagnia. Quindi,perchè non rivolgersi subito a loro,che in queste faccende sono il meglio che ci sia ?? Storia molto fumosa,c\'è dell\'altro.
2014-05-29 20:57:02
fami capire ...poi le richieste di denaro erano diventate sempre più pressanti e minacciose. A che titolo
2014-05-29 18:50:38
questo qui, il cinquantenne di Fontaniva, per i suoi problemi con equitalia (ma erano veri o erano una balla per farsi dare soldi dal conoscente?), porta al suicidio chi lo aiuta? e poi, chiaramente, non avrebbe restituito nulla alla vedova...