Hotel, case e multiproprietà:
oltre 100 immobili all'asta per crisi

Martedì 6 Gennaio 2015 di Yvonne Toscani
Una veduta di Cortina
18
CORTINA - Con l'anno nuovo, da Cortina a Sappada sono un centinaio gli immobili pronti ad esser battuti all'asta dall'Istituto vendite giudiziarie di Belluno.

Tra i beni messi sul mercato figurano capannoni, appartamenti, pertinenze, magazzini, terreni, fabbricati artigianali, un paio di alberghi. E nella conca ampezzana persino quote di comproprietà, per esempio di una settimana attorno alla metà di marzo, in suite completamente arredata con letto matrimoniale e letti a scomparsa, soppalco, terrazzo, per una capienza massima di cinque posti letto, il tutto in un complesso turistico provvisto di ristorante, sale soggiorno, bar, sauna e garage.

L'Istituto, chiuso per ferie dalla vigilia di Natale fino ad oggi, riaprirà domani, mercoledì, e il primo giorno utile per gli acquisti è stato fissato per la prossima settimana.

Martedì 13 gennaio saranno infatti offerti beni situati a Calalzo, Cortina, Pieve, San Pietro e Santo Stefano. E se nel lungo elenco alcune realtà comunali sono assenti (Borca, Cibiana, Danta, Lorenzago, Ospitale, Perarolo, San Nicolò, Sappada, Selva e Zoppè), a guidare la classifica dei Comuni con il maggior numero di immobili da vendere è quello di Lozzo con ben 37 unità. Seguono Calalzo (con 15), Cortina (12), Domegge (10), Pieve (7), San Vito (6), Auronzo (5), Comelico Superiore (2), Santo Stefano (2), Valle (2), San Pietro (1, al quale si aggiunge un'offerta dell'Istituto vendite giudiziarie di Treviso), Vigo (1) e Vodo (1).

Le vendite giudiziarie derivano da procedure attivate presso i Tribunali al fine di ricavare determinate somme di denaro per soddisfare i creditori ed indicano, chiaramente, la sofferenza e il disagio socio-economico di un territorio. Per garantire l'assoluta trasparenza ed imparzialità di questa modalità di vendita, la legge prevede che le aste si svolgano secondo il criterio della «gara al miglior offerente». Ma, consideratI i prezzi alla base di partenza, c'è anche chi riesce a concludere ottimi affari. Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci