Capodanno, concerto in tv dalla Fenice
Direttore d'orchestra inglese critica l'Italia

Il pubblico della Fenice lo scorso Capodanno (archivio)
VENEZIA (30 dicembre) - Giunto alla settima edizione, torna il Concerto di Capodanno dal Teatro La Fenice di Venezia, in diretta su RaiUno sabato 1 gennaio alle 12.25. A dirigere il concerto sarà quest'anno il direttore inglese Daniel Harding. Si esibiranno sul palco tre noti cantanti italiani: il soprano Désirée Rancatore, il tenore Antonio Poli e Luca Pisaroni, basso/baritono. Come ogni anno, il programma è incentrato sul grande repertorio del melodramma italiano. Bellini, Donizetti, Rossini, Verdi e Puccini gli autori italiani presenti, con la sola eccezione di Mozart, con uno dei brani più noti: "Non più andrai farfallone amoroso" dalle Nozze di Figaro. E, come di consueto, a conclusione, i due popolarissimi brani "Va pensiero" e "Libiam nei lieti calici", dalla Traviata di Giuseppe Verdi.



Le coreografie di Mvula Sungani che accompagnano alcuni momenti del Concerto di Capodanno sono interpretate da Isabelle Ciaravola, Emanuela Bianchini, Alessio Carbone e Kledi Kadiu, con la Compagnia di Mvula Sungani e i brakers Heroes Crew.



Il teatro è già tutto esaurito: un successo annunciato e caratterizzato da una massiccia presenza di stranieri, pari all'85% del pubblico. L'incipit musicale sarà affidato all'Inno di Mameli che aprirà la diretta su Rai Uno, per sottolineare l'anno delle celebrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia. Poi la letteratura compositiva italiana più significativa prenderà vita attraverso i brani firmati da Bellini, Verdi, Puccini e Rossini. «Sarà un forte momento celebrativo dell'unità d'Italia e risulterà - ha dichiarato il Sovrintendente Cristiano Chiarot -, una nota risorgimentale che ribadisce il nostro impegno storico e culturale e che farà da contraltare sul piano musicale alla marcia di Radetzky onnipresente nei concerti di Capodanno di Vienna».



In occasione della diretta televisiva verrà letto in più lingue un comunicato della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia relativo alla difficile situazione in cui versano le fondazioni liriche, a fronte di un sempre più incerto e critico sostegno economico da parte dello Stato. «È molto triste - ha commentato oggi il direttore inglese Daniel Harding che dirigerà il concerto - che in Italia succeda tutto questo. L'Italia non ha rispetto della sua cultura». Il 2010 per il Teatro La Fenice di Venezia si chiude positivamente sul fronte degli incassi, pari a cinque milioni e cinquecento mila euro, oltre ad un aumento del numero degli abbonati sia della stagione lirica che sinfonica.

Giovedì 30 Dicembre 2010, 14:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Capodanno, concerto in tv dalla Fenice
Direttore d'orchestra inglese critica l'Italia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti