LA PROTESTA PORDENONE Critiche dal consigliere M5S Samuele Stefanoni alla scelta

LA PROTESTA
PORDENONE Critiche dal consigliere M5S Samuele Stefanoni alla scelta dell'amministrazione di stanziare ottomila euro per l'adeguamento del sistema di proiezione del teatro-cinema dell'istituto Don Bosco: «La caratteristica del progetto Nuovo cinema Don Bosco, con forte valenza di inclusione sociale non viene minimamente messa in discussione - premette Stefanoni -. È però nostro obiettivo politico ridare priorità all'istruzione pubblica, dando prima di tutto sedi sicure, dignitose ed efficienti agli studenti pordenonesi che frequentano istituti pubblici. Nonostante gli impegni presi dall'amministrazione comunale per la riqualificazione degli edifici scolastici e gli stanziamenti sanciti nel Bilancio di previsione 2018, crediamo che anche questi ottomila euro avrebbero dovuto essere destinati alla scuola pubblica e non a un istituto privato».
La replica arriva dall'ex consigliere delegato all'Istruzione Alessandro Basso: «E il progetto di inclusione come poteva essere programmato senza l'adeguamento dell'impianto del teatro? È nostro obiettivo politico fare progetti a favore dei giovani e anziani. Suggerisco di fare un accesso agli atti al Don Bosco per sapere quante volte hanno messo a disposizione della città, direttamente o indirettamente alle associazioni, molte volte anche gratuitamente, questa realtà in pieno centro».
L.Z.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain