Ferito da una Volvo impazzita

AUTO IMPAZZITA
ROVIGO Ha abbattuto i paletti che servono per mettere in sicurezza le strisce pedonali che attraversano corso del Popolo e via Carducci, proprio dove le due strade si fondono in una sola, ma ha anche colpito uno scooter parcheggiato facendolo volare addosso a un giovane straniero e ferendolo ad una gamba. Ma il pirata della strada, nonostante la persona coinvolta nella carambola, non si è fermato ed è scappato via, proseguendo la sua folle corsa lungo corso del Popolo, verso largo Libertà.
TESTIMONI
Una Volvo di colore scuro, blu o verde, raccontano alcuni testimoni che hanno provveduto a riferire quanto visto alla pattuglia della Squadra volanti, accorsa pochi istanti dopo l'incidente e che ha raccolto i racconti di quanti si trovavano proprio lì in quel momento e avevano ancora la pelle d'oca per l'accaduto. Purtroppo, però, non sono riusciti a prendere la targa dell'auto. E' successo tutto in pochi e confusi secondi.
FORTE VELOCITÀ
La Volvo è sopraggiunta a gran velocità, con la persona che era al volante che ha perso il controllo, sbandando proprio nel punto dove la strada curva leggermente, più o meno davanti al Tigotà, il negozio di prodotti cosmetici e prodotti per la pulizia della casa che si trova nel tratto dove corso del Popolo si biforca con via Carducci, proprio di fronte all'ex chiesetta di San Michele. Erano circa le 20 di lunedì sera e c'erano un po' di persone davanti alla kebabberia che si trova proprio in quel punto. Hanno fatto a malapena in tempo a capire cosa fosse successo, voltandosi di scatto per il gran botto sentito, che l'auto sgommando è andata via a velocità folle. Lasciando, fra l'altro, oltre a una distesa di paletti piegati ed abbattuti, compreso quello doppio sul quale viene applicata la pubblicità, anche una parte del paraurti anteriore per terra sull'asfalto, rottosi dopo i ripetuti e forti colpi.
GUIDATORE IN FUGA
Nessuno sembra essere riuscito a vedere chi fosse la persona al volante, né a scorgere la targa, anche a causa del buio. Ma anche perché le attenzioni di tutti si sono subito concentrate sul ragazzo, di origini pakistane, rimasto ferito a una gamba, colpito dallo scooter sbalzato dalla folle corsa del pirata. Pronto anche l'intervento del personale sanitario del Suem, sopraggiunto in ambulanza. Gli elementi in mano alla polizia, tuttavia, anche senza la targa dell'auto, sembrano comunque essere numerosi, anche perché in ogni caso il modello della macchina è stato individuato con precisione e non ce ne sono molte che circolano da queste parti.
DENUNCIA IN VISTA
Il pirata potrebbe quindi essere individuato e denunciato a breve. Finendo denunciato, oltre che per le lesioni provocate al ferito, anche per l'omissione di soccorso. Le indagini sono in corso e nel giro di poche ore la persona che ha seminato il terrore in pieno centro a Rovigo potrebbe avere un nome e un volto, anche se dalla Questura non arriva alcun tipo di informazione in merito.
Francesco Campi

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain