Terza vittima della febbre del Nilo in Polesine

ROVIGO - Terza vittima del virus della Febbre del Nilo in Polesine. Oggi una paziente di 84 anni, Rosa Ceruti, di Rovigo, è spirata nel reparto di Medicina dell’ospedale rodigino, dove era ricoverata dal 26 agosto per una sospetta meningite con febbre altissima. Il primo esame per West Nile effettuato era risultato negativo, ma le condizioni della anziana avevano suggerito ai medici di ripetere l’esame di secondo livello, che ha accertato la presenza del virus West Nile. La paziente era affetta di base da gravissime patologie cronico-degenerative che hanno portato alla compromissione del sistema immunitario. Gli esami per l'accertamento del virus vengono eseguiti a Padova dall'Istituto Zooprofilattico del Veneto e richiedono alcuni giorni.

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain