Calvario dopo il ritocco al seno: ora i medici sono nei guai

PIEVE DI CADORE - Avrebbero sottovalutato l’infezione incorsa dopo la riduzione chirurgica del seno e per la paziente iniziò un calvario con 8 mesi di sofferenze. È per questo che i due medici dell’Unità operativa di Chirurgia dell’ospedale di Pieve di Cadore, che eseguirono l’intervento e seguirono la donna nelle visite di controllo, sono finiti alla sbarra. Si tratta di Stefano Valletta, 60enne nato a Belluno e il coetaneo collega Sebastiano Muccio, originario di Catania e sono chiamati a...

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain