Turista scomparso vicino al campeggio: trovato morto dopo una notte di ricerche

​BELLUNO - Tragedia a Canale d'Agordo: è stato trovato morto il turista disperso da ieri sera in val di Gares  nei pressi del campeggio Lastei.

«Abbiamo operato con 6 mezzi e circa 20 uomini - spiega il Comando - le ricerche sono durate fino a tarda mattinata anche con l'elicottero dei vigili del fuoco e il nucleo cinofilo»

Non è stata fornita l'identità dello scomparso, ma si tratta di un pensionato di Mestre di 79 anni, G. B..

 Ospite del  campeggio della Val di Gares e da molti anni frequentatore di questi luoghi in vacanza con la moglie, ieri alle 15.30 si era allontanato a piedi per una camminata e la ricerca di  funghi. Dopo averlo a lungo atteso, anche se abituata alle sue lunghe camminate, la moglie preoccupata aveva contattato i carabinieri per dare l'allarme. Il Soccorso alpino della Val Biois si era portato sul posto, assieme a due unità cinofile di cui una molecolare, e aveva iniziato a perlustrare i sentieri attorno al campeggio fino a notte, presenti anche i carabinieri

Alle 6 questa mattina altre forze si sono unite alle perlustrazioni nelle zone 'da funghi' e sulla rete dei sentieri, pronti a decollare l'elicottero dei Vigili del fuoco, per portare alcune squadre in quota, e l'NH 500 della Guardia di finanza per sorvolare l'area, quando verso le 9 è arrivata la notizia del rinvenimento da parte di una squadra. Durante la ricerca nell'area loro affidata, alcuni soccorritori hanno infatti ritrovato il corpo senza vita dell'uomo in fondo a un canale nel bosco. Da una prima ricostruzione, presa la direzione verso Casera Vecia, l'anziano era poi uscito dal sentiero, finendo sopra salti di roccia da dove era scivolato ruzzolando per quasi 200 metri.  Erano presenti il Soccorso alpino di Val Biois, Alleghe, Agordo, Val Pettorina, il Sagf di Cortina e Passo Rolle e i Vigili del fuoco.

 

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain