Sbaglio nell'anestesia: l'Ulss deve pagare mezzo milione alla 50enne

MIRANO - L’Ulss di Mirano dovrà risarcire con oltre mezzo milione di euro, oltre a rivalutazione ed interessi, una cinquantenne di Mirano, e i suoi familiari, per le gravi lesioni riportate a seguito di un errore commesso nell’inserimento dell’ago nel midollo spinale, durante un’anestesia epidurale effettuata per un parto cesareo, dal quale nacque una bambina. Lo ha stabilito la Corte d’appello di Venezia, aumentando di circa 200mila euro il risarcimento già accordato, in primo grado, dal Tribunale...

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain