Infastidiva i clienti del bar, tunisino ubriaco picchiato a sangue: identificati gli aggressori, tre giovani di Jesolo Video

JESOLO - I carabinieri di Jesolo hanno identificato gli autori dell'aggressione avvenuta l'altra notte nei confronti di un 38enne tunisino, grazie all'analisi delle telecamere di videosorveglianza in zona e alle dichiarazioni di alcuni testimoni.

La vittima, un 38enne tunisino con precedenti, a torso nudo e in stato di ebbrezza, aveva infastidito alcuni avventori che si trovavano all’esterno di un locale vicino a piazza Milano, arrivando anche a gettare una bottiglia di vetro contro di loro. Pressoché immediata è stata la reazione dei giovani, alcuni dei quali hanno rincorso ed aggredito con veemenza l’uomo colpendolo con calci e pugni e provocandogli un grave trauma cranio-facciale per il quale ora si trova in prognosi riservata presso l’ospedale dell’Angelo di Venezia-Mestre.

L’accusa contestata ai tre trentenni attualmente identificati, tutti del luogo e incensurati, è di lesioni personali gravissime in concorso. Questa ipotesi di reato potrà però variare in base alle condizioni cliniche del ferito che viene considerato dai sanitari in pericolo di vita. Anche gli indagati presentavano postumi del parapiglia avvenuto di notte: uno di loro ha riportato un trauma contusivo al ginocchio destro e alla mano sinistra, un altro delle escoriazioni al viso ed il terzo una frattura ad un dito della mano destra. Immediata e incisiva è stata l’attività degli investigatori che continua per giungere all’identificazione e al deferimento all’Autorità Giudiziaria di tutti coloro che hanno preso parte all’aggressione.
 

Leggi l'articolo completo
su Il Gazzettino
Maltempo nel Vicentino: Bassano allagata, fulmine sui cavi a Breganze. Zaia firma lo stato di crisi
Migranti in rivolta. Post choc del responsabile della Protezione Civile: «Forni crematori, squadroni della morte»
Statua rotta dal turista: il video del danno, lui se ne accorge e fa lo gnorri Guarda
«Esco a prendere una boccata d'aria». Stramazza a terra e muore a 16 anni dopo la pizza a casa di amici Foto
Fa retromarcia finisce con l'auto nel burrone: sopravvissuta a un volo di 50 metri