Il sindaco di Asolo sotto choc: «Dai vigneti agli ulivi, è tutto distrutto. Spazzato via il lavoro di un anno»

Un vigneto rovinato dal maltempo

ASOLO - «Vigneti, mais, ciliegi, ulivi, asparagi e tutte le coltivazioni del territorio azzerate. Danni ingentissimi. La nostra economia è in ginocchio dopo la tempesta perfetta di ieri sera»: inizia così il racconto di Mauro Migliorini, il sindaco di Asolo diventato ‘“l’epicentro” di un fenomeno mai visto prima d'ora a memoria d’uomo. «In poco piu’ di mezz’ora - continua il primo cittadino - Asolo è stata letteralmente bombardata, spazzando via tutto il lavoro di un anno che sembrava dover essere quello della ripresa. L’unica cosa positiva è che non ci sono stati danni alle persone ma quando sono sceso in strada a vedere mi sono reso conto della gravità di quello che era successo. Non riuscivo ad aprire la portiera dell’auto.L’accumulo della grandine è stato di 15-20 centimetri, pazzesco, mai visto niente di simile». A supportare il racconto del primo cittadino un video che sta diventando virale dove si vedono i cittadini con pale e badili spalare la grandine come si trattasse di un’abbondante nevicata. «Non resta praticamente  niente in piedi  dei prodotti del territorio», conclude migliorini. Siamo tutti sotto choc per questo evento veramente disastroso».

 

Leggi l'articolo completo
su Il Gazzettino
Addio a Leonardo Del Vecchio La moglie: «Sarà sempre qui con voi» Le ultime parole al figlio Claudio: «Come è bella la fabbrica di Agordo» Video
I big dell'imprenditoria e della politica al PalaLuxottica per l'omaggio a Del Vecchio.
L'avvocato e amico Paniz: quella volta con Armani, i rimorsi e gli insegnamenti. «E l'ultimo regalo che ha fatto a questa terra...».
Dino, il primo operaio: «Mi insegnò tutto, solo io gli davo del tu»
Pe Pen chiuso per "ferie": nominata la liquidatrice della pizzeria dei Vip