Il principe che gestirà El Camineto con Briatore e Santanchè: «Bus e strade pulite, ecco i servizi che offriremo a Cortina»

Il pranzo di sabato scorso al Camineto di Cortina
CORTINA Dopo il pranzo di avvio della nuova gestione, ovvero l’evento di sabato rimbalzato nelle scorse ore sulle cronache rosa e non, è tempo di bilanci. Li fa il...

OFFERTA SPECIALE

2 ANNI
99,98€
40€
Per 2 anni
ATTIVA SUBITO
OFFERTA MIGLIORE
ANNUALE
49,99€
19€
Per 1 anno
ATTIVA SUBITO
 
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
ATTIVA SUBITO

OFFERTA SPECIALE

OFFERTA SPECIALE
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
ATTIVA SUBITO
 
ANNUALE
49,99€
11,99€
Per 1 anno
ATTIVA SUBITO
2 ANNI
99,98€
29€
Per 2 anni
ATTIVA SUBITO

- oppure -

Sottoscrivi l'abbonamento pagando con Google

OFFERTA SPECIALE

Leggi l'articolo e tutto il sito ilgazzettino.it

1 Anno a 9,99€ 69,99€

oppure
1€ al mese per 3 mesi

Rinnovo automatico. Disattiva quando vuoi.

L'abbonamento include:

  • Accesso illimitato agli articoli su sito e app
  • La newsletter del Buongiorno delle 7:30
  • Tutte le newsletter tematiche
  • Approfondimenti e aggiornamenti live
  • Dirette esclusive

CORTINA Dopo il pranzo di avvio della nuova gestione, ovvero l’evento di sabato rimbalzato nelle scorse ore sulle cronache rosa e non, è tempo di bilanci. Li fa il principe Dimitri Kunz d’Asburgo, compagno della ministra Daniela Santanchè, che curerà in prima persona “El Camineto”, il ristorante passato di mano di recente che si trova in località Rumerlo. 

IL COLPO DI FULMINE
Un amore a prima vista il suo con il prestigioso locale. «Sono sempre stato innamorato del Camineto - conferma Kunz, reduce dal successo del pranzo di sabato -. È strepitoso. Quando ho capito che c’era questa possibilità mi sono fatto avanti, anche se in realtà c’erano altre catene che erano interessate. Ognuno ha presentato il suo progetto e noi abbiamo vinto». Ricordiamo che il locale è passato al Gruppo Majestas, che conta i marchi di proprietà Billionaire, Twiga e Crazy Pizza, e i prestigiosi brand in licenza Cipriani Monte Carlo, Cova Monte Carlo e Cova Doha.

LA TRADIZIONE
Ma per chi si era preoccupato all’addio della famiglia Melon, che ha lasciato il tradizionale locale ampezzano dopo 20 anni, può dormire sonni tranquilli. «L’obiettivo - sottolinea il principe Dimitri Kunz - è essere sinergici con lo sviluppo di Cortina in tutto e per tutto». E spiega: «Noi vogliamo aderire al territorio abbiamo organizzato due navette “Camineto” che aiutano i clienti a raggiungerci, qualora qualcuno non fosse in grado di guidare. Abbiamo intenzione di sviluppare la struttura per renderla sempre più fruibile e capace di dare dei servizi. Facciamo tutto in autonomia spargiamo il sale, diamo una mano al Comune cercando di arrivare fino in fondo. Abbiamo una persona dedicata che si chiama Stefano e opera con il sale e spazzaneve».

GLI EVENTI


Il principe Kunz è titolare della società di management che già si occupa della gestione del Twiga di Forte dei Marmi e resterà fisicamente a Cortina per tutte le feste. Torna a parlare del pranzo di sabato: «È stato un connubio prefetto e Cortina ha risposto alla grande. Abbiamo fatto un pranzo veramente emozionante tutti insieme è stato un bellissimo appuntamento». Le cronache hanno già riportato i nomi dei vip che hanno partecipato: oltre ovviamente alla ministra Santanché con cappello fucsia, Maria Elena Boschi, Matteo Zoppas, Andrea Della Valle, Alberta Ferretti, Sabrina Benetton con il marito e tanti altri. Gli eventi si susseguiranno in queste festività. «Stiamo già preparando le iniziative in vista del pranzo di Natale e del cenone di Capodanno - fa sapere - Dimitri Kunz- con tanti ospiti». E quando gli si chiede se anche la ministra Santanché si darà da fare nell’organizzazione afferma sorridendo: «Ci metterà lo zampino».  Leggi l'articolo completo su
Il Gazzettino