«Siamo senza medici, finalmente se ne è accorto anche il ministro»

BELLUNO - «Mi fa piacere che, finalmente, il problema dellacarenza dei medici, di cui Belluno soffre da anni, sia diventato untema nazionale affrontato anche dal ministro Grillo». AdrianoRasi Caldogno, direttore generale dell'Usl Belluno Dolomiti,sollecitato sull'argomento dopo la presa di posizionedell'Ordine provinciale di medici e odontoiatri che chiedonomisure urgenti per evitare il default della sanitàbellunese, non dice apertamente che si è scopertal'acqua calda, ma ricorda che da almeno tre anni si stabattendo per trovare la quadra ad un problema che, se non risoltorapidamente, potrebbe portare ad azionare la leva dei tagli. Dove?Rasi Caldogno, ancora una volta, non dice apertamente dove, maè sottinteso che la scure calerà sugli ospedaliperiferici. Perché concentrare le forze saràl'unico modo per continuare a garantire i servizisanitari.

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain