Venerdì 18 Marzo 2016, 11:44

E adesso Berlato vuole introdurre
il reato di "disturbo alla caccia"

PER APPROFONDIRE: caccia, pesca, regione veneto, sergio berlato
E adesso Berlato vuole introdurre il reato di disturbo alla caccia

di Alda Vanzan

Incurante di chi lo accusa di pensare troppo al suo bacino elettorale - i cacciatori - il consigliere regionale veneto Sergio Berlato ieri si è superato, chiedendo di modificare nientemeno che il codice penale. La richiesta: introdurre il reato di "disturbo all'esercizio delle attività venatoria o piscatoria e molestie agli esercenti l'attività di caccia o della pesca". Chi disturba un cacciatore mentre imbraccia la doppietta, rischia di finire in gattabuia anche per un anno e mezzo.

Regione, Berlato vuole il reato di "disturbo alla caccia". Che ne pensate? VOTATE IL SONDAGGIO

Berlato, vicentino, 57 anni il prossimo luglio, vanta più di un record. È capogruppo del gruppo con il nome più lungo: Fratelli d’Italia - An - Movimento per la cultura rurale. È l’unico esponente della maggioranza leghista-zaiana-centrista-destra a dire quel che gli pare e a creare in più di un’occasione tensioni nell’alleanza (come quando strappò 500mila euro dai capitoli della Formazione professionale di Elena Donazzan per ristorare i danni alle colture agricole e in giunta ci fu un putiferio). Ed è l’unico a produrre grandi quantità di proposte normative per cacciatori e affini. L’ultima è appunto l’introduzione del reato di disturbo a cacciatori e pescatori.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
E adesso Berlato vuole introdurre
il reato di "disturbo alla caccia"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-03-18 12:13:52
Se un cacciatore esercita onestamente l'attività venatoria, che per legge è consentita, e che quindi paga le relative tasse, e va inoltre ad alimentare un commercio che va dalla vendita delle armi all'abbigliamento e all'ottica dando lavoro a migliaia di persone, ha tutto il diritto di farlo in santa pace, senza l'incubo di trovarsi tra i piedi quei quattro scalmanati ipocriti, che poi sono i primi che vanno al ristorante a mangiare polenta con funghi e selvaggina...!!
2016-03-19 08:20:30
Francamente sono i cacciatori a disturbare la comunità e gli animali. Sarebbero loro ad essere condannati. E chi lavora e lucra sulla caccia, si trovi un altro lavoro.
2016-03-20 12:42:25
Ma berlato non dovrebbe fare gli interessi di tutta la gente, e non solo dei suoi amici? Lo stipendio glielo paghiamo tutti noi, o solo i cacciatori?