Portafogli, cellulari e 150 biciclette: all'asta gli oggetti smarriti

Portafogli, cellulari, poltrone, autocarri, auto e 150 biciclette: all'asta gli oggetti smarriti

di Roberto Cervellin

COSTOZZA DI LONGARE - Portafogli, borse, cellulari, braccialetti, collane. Ma anche biciclette. E molte. Per l'esattezza 150. Tutti beni in vendita al miglior offerente.

Il 18 luglio alle 15 in via Volto 63 a Costozza di Longare, comune alle porte di Vicenza, scatterà l'asta degli oggetti smarriti. Oggetti che i vicentini hanno perso e non ritirato. Rimasti in deposito al municipio di Vicenza per oltre un anno senza che ne sia stata chiesta la restituzione, sono pronti per cambiare proprietario.

il fenomeno non è nuovo. Quasi ogni anno, per strada, nelle piazze o nei marciapiedi della città vengono rinvenute decine di oggetti che obbligano l'amministrazione comunale a indire un'asta per cederli. Come in questa occasione, che dà la possibilità di portare a casa anche apparecchi di valore come i telefonini - ben 16 quelli da alienare - a prezzi vantaggiosi.

 Basta solo presentarsi dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 15 - cioè prima che partano le offerte - all'istituto vendite giudiziarie. Lo stesso complesso in cui il tribunale mette periodicamente all'asta beni legati a fallimenti, come auto, rimorchi, scarpe, mobili, cornici, compressori. Il 20 luglio, per esempio, si potranno trovare poltrone, tavoli, scrivanie, autocarri e vetture.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Luglio 2017, 10:39






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Portafogli, cellulari e 150 biciclette: all'asta gli oggetti smarriti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-07-18 17:37:43
I ragazzi, che i buonisti chiamano rifugiati, passano la loro giornata con lo sguardo fisso sullo schermo del telefonino. Che gli viene regalato comprato con i soldi nostri
2017-07-17 12:15:42
Li comprera' qualche onlus per distribuirli ai rifugiati.Cosi' tra una colazione, un pranzo ed una cena pronte senza essere costretti alle corvee, passano il tempo e sono appagati.