Benvenuto del Comune con refuso alla città gemellata: sullo striscione k diventa c

Benvenuto del Comune con refuso
alla città gemellata: sullo striscione k diventa c

di Vittorino Bernardi

MALO – Per 3 giorni, da ieri 8 a domani 10 settembre, la comunità di Malo è in festa per la ricorrenza patronale di Santa Libera e il ventennale del gemellaggio con la città austriaca di Peuerbach. Tutto bene? No, perché qualcosa di anomalo ha innescato sul web, sulla pagina Facebook “Sei di Malo se…”, una lunga serie di post ironici e di virtuali tirate d’orecchie nei confronti dell’amministrazione comunale del sindaco Paola Lain.
Per i 20 anni di gemellaggio il Comune ha invitato a Malo il sindaco e alcune personalità di Peuerbach con un’accoglienza in grande stile, esponendo anche uno striscione di benvenuto all’entrata della città. Peccato che in tale striscione di cortesia in lingua tedesca è stato commesso uno svarione da barzelletta che nelle ultime ore ha scatenato il web con commenti anche pumgenti. Sullo striscione dedicato agli amici austriaci si legge la scritta “Willcommen. Stadt Peuerbach” con gli stendardi delle due città. Il grossolano errore di traduzione è nel termine Willcommen: al posto della C doveva esserci una K. Il sindaco Paola Lain respinge in toni simpatici le ironie del web. «Abbiamo commissionato lo striscione di benvenuto agli amici di Peuerbach a un’azienda inviando un file con l’esatta dicitura di “Willkommen. Stadt Peuerbach”. Qualcosa successo nell'azienda ed è stato commesso un errore che è stato raccolto con simpatia dagli amici austriaci». La festa del gemellaggio continua.

Sabato 9 Settembre 2017, 16:04




Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Benvenuto del Comune con refuso alla città gemellata: sullo striscione k diventa c
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-09-10 10:04:48
santo cielo che vergogna
2017-09-10 06:15:53
Una professoressa pensionata manca proprio? Serve anche per striscioni in Italiano. Esempio (XXXXXYYY da il benvenuto a DDDGGGH) La professorezza avvisa l'addetto "Guardate che sulla A di DA ci va l'accento" L'addettononcoglie al volo , si consulta e poi con un pezzo di natro nerotagliato corregge. Evitata figuraccia all'amministrazione e mancato sfottimento dell'opposizione. Fosse solo questo. "Guardate che la'dove c'era il porfido, dopo lo scavo hanno rattoppato con asfalto" " Adesso faccio intervenir l'ufficio tecnico, il contratto prevedeva di ristabilire nelle stesse condizioni ..Grazie dell'avviso" Morale: se ascoltassero i cittadini che perlustrano il territorio come vere decine di Vigili in piu'...
2017-09-09 16:56:31
non avevo dubbi sull'affiliazione della compagine del comune, ora ne ho la certezza boh
2017-09-09 16:54:46
molto malo
2017-09-09 16:22:48
Questi hanno fatto la stessa scuola di enricoseiconso...hahahahahahahahahahahahhhahaha...ciao.