Lunedì 14 Agosto 2017, 00:00

Bolt: «Non volevo un addio così»

Bolt: «Non volevo un addio così»
Un crampo al quadricipite della gamba sinistra, che gli ha fatto scagliare il testimone per aria mentre urlava di dolore. Così, nella 4x100 dei mondiali di Londra, è finita la leggendaria carriera di Usain Bolt, icona della Giamaica e uomo che ha riscritto la storia della velocità.Non avrebbe potuto esserci conclusione più amara, per tutti coloro che in questi anni, da Pechino 2008 in poi, lo hanno amato e seguito, a cominciare dai 110mila spettatori che, tra batterie della mattina e finali della sera, sono andati allo stadio quasi solo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bolt: «Non volevo un addio così»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER