Giovedì 14 Settembre 2017, 00:00

La fangaia killer in un video: né steccati né cartelli di pericolo

Turisti arrivati dall'Austria che si tuffano nella piscina del camping mentre altri giunti da Grenoble prendono il sole sulle sdraio nell'area camping della Solfatara, a poche centinaia di metri dal cratere trasformatosi due giorni fa nella tomba mefitica in cui sono morti Massimiliano Carrer, la moglie Tiziana e il loro figlio di 11 anni, Lorenzo. Il giorno dopo la tragedia, Pozzuoli chiude per lutto cittadino mentre l'area camping sulla collina di San Gennaro alla Solfatara resta aperta ai suoi 75 ospiti: turisti arrivati soprattutto...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La fangaia killer in un video: né steccati né cartelli di pericolo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER