Giovedì 14 Settembre 2017, 00:00

«L'ho uccisa io. Mi voleva lasciare». È crollato ieri mattina L.

«L'ho uccisa io. Mi voleva lasciare». È crollato ieri mattina L.
«L'ho uccisa io. Mi voleva lasciare». È crollato ieri mattina L. M., 17 anni, fidanzato di Noemi Durini, la 16enne di Specchia (Le) di cui non si avevano più notizie da domenica 3 settembre. Ieri l'epilogo. Drammatico, repentino, ma per certi versi atteso. Poche erano le speranze di ritrovare Noemi viva. E quelle speranze si sono definitivamente frantumate nelle campagne dell'estremo lembo del Salento, poco prima di Santa Maria di Leuca. È qui che è stata uccisa Noemi. Qui il suo corpo è stato nascosto. Poi per dieci giorni il 17enne ha...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«L'ho uccisa io. Mi voleva lasciare». È crollato ieri mattina L.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER