Cade in discesa e batte la schiena: grave il ciclista veronese Zardini

PER APPROFONDIRE: caduta, ciclismo, edoardo zardini, lugano, schiena
Cade in discesa e batte la schiena: grave il ciclista veronese Zardini
VERONA - Paurosa caduta a Lugano per un professionista della Bardiani-CSF nel 70° GP di  Lugano: pare grave infatti l’infortunio di Edoardo Zardini, 26 anni. Il talento veronese, caduto a 45 chilometri dal traguardo durante una discesa affrontata a velocità sostenuta, ha battuto violentemente la schiena contro un muretto ed è stato trasportato all’ospedale di Lugano.

Gli esami a cui è stato sottoposto hanno evidenziato  scheggiamento di ben 4  vertebre di cui una (la 9) in maniera purtroppo grave. Zardini passerà la nottata ovviamente  in ospedale e nelle prossime ore verrà visitato dal neurochirurgo dell’ospedale di Lugano al fine di valutare e decidere come affrontare il recupero, di concerto con il management della Bardiani-CSF. La prospettiva, al momento, è di un periodo di lontananza dalle corse certamente non breve per l'atleta nativo di Peschiera (Vr).

La gara
è stata funestata da un altro grave incidente con tragedia sfiorata per il tedesco della Christina Jewelry, Arnold Fiek: il 22enne  al termine del giro di lancio ha allargato una curva in località Ponte del Diavolo. La sua bici si è piantata su una ringhiera, mentre lui dopo un volo di circa 12 metri è finito nell’acqua del lago. E’ stato recuperato da una barca dell’organizzazione ed è stato portato all’ospedale di Lugano, dove, dai primi accertamenti, non avrebbe fratture. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 28 Febbraio 2016, 20:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cade in discesa e batte la schiena: grave il ciclista veronese Zardini
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER