Tuffo nel buio: turista di 42 anni si butta da Rialto in Canal Grande

Tuffo nel buio: turista di 42 anni ​si butta da Rialto in Canal Grande Decoro, inasprite le sanzioni
VENEZIA - Ancora tuffi nei canali veneziani: nonostante il pericolo un 42enne argentino si è gettato la notte scorsa, poco dopo mezzanotte, dal ponte di Rialto nelle acque del Canal Grande. Nemmeno il tempo di uscire dall'acqua ed è stato bloccato dai vigili veneziani che lo hanno identificato e denunciato.

L'ennesima esibizione di mancato rispetto verso la città lagunare a poche decine di ore dai tuffi dal ponte di Calatrava realizzati con tanto di riprese video, da un gruppo di sei ragazzi. L'episodio di questa notte ha fatto decidere la giunta comunale di inasprire le sanzioni per i trasgressori. «Abbiamo dato mandato all'avvocatura di procedere. D'ora in avanti chiederemo il danno d'immagine - spiega il sindaco Luigi Brugnaro - perché la misura è colma senza contare il pericolo che nascondono certe gesta. E non parlo per i protagonisti che mettono a repentaglio la loro vita, Dio regala, Dio toglie, ma perché sotto i ponti passano imbarcazioni di ogni tipo, dalle gondole ai vaporetti e finire in testa a chi transita sotto vorrebbe dire ucciderlo. Vediamo se toccandoli dal punto di vista patrimoniale si calmano». Brugnaro ha confermato che uno dei sei giovani del Calatrava ha chiesto scusa alla città «ma è chiaro che non se la possono cavare così».

La Giunta comunale, nel corso del pomeriggio del 25 luglio, ha approvato una delibera che sancisce l'aumento delle sanzioni per tutta una serie di violazioni ai regolamenti e alle ordinanza comunali. Le tariffe, che fino a ieri erano quantificate mediamente in 50 euro, sono state innalzate fino a 450 euro per le infrazioni più gravi. In particolare, ad esempio, sarà sanzionato con 200 euro chi passeggia per la città a torso nudo, con 400 euro i writers che imbrattano i monumenti, con 450 euro chi nuota nei canali e nei rii, con 400 euro gli artisti di strada che cantano o suonano senza autorizzazione, con 400 euro i mendicanti che ostacolano la pubblica via e, ancora, con 400 euro, chi abbandona rifiuti in giro per la città, sia d'acqua che di terraferma.

IL SONDAGGIO Il sindaco Brugnaro furibondo: «Ora chiediamo i danni». Siete d'accordo? VOTATE



I TUFFI DI QUALCHE GIORNO FA DAL PONTE DI CALATRAVA

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 25 Luglio 2017, 15:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tuffo nel buio: turista di 42 anni si butta da Rialto in Canal Grande
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2017-07-27 09:39:36
Io vorrei solo sapere quante contravvenzioni comminate a stranieri vengono pagate e non solo per questi casi . Lo spauracchio delle multe agli stranieri non sortisce alcun effetto, se non avere un altro souvenir del " Bel Paese". In Svizzera , per esempio , se non paghi una multa , diventa reato penale , con possibilità di chiedere l'estradizione e comunque se ci rimetti piede entro 5 anni, ti arrestano , 1 giorno di galera ogni 20 FS ( se non sbaglio )non pagati !!!!!!!!!
2017-07-26 12:01:44
Per una pipì al parco (nessuna vita messa in pericolo) 6000 euro di multa; per sesso in strada (nessuna vita messa in pericolo) 20000 euro. Per tuffi da un ponte (con messa in pericolo degli eventuali sfortutati che transitano nel canale in quel momento) ... un massimo di 450 euro di multa!!! Forse ho letto male? Doveva essere 45000?
2017-07-26 11:56:28
Non vedo il motivo per indignarsi tanto, specie quando ne esistono di ben più validi. In fin dei conti, che danno creano? Nessuno. Quanti giovani veneziani, fino a pochi decenni orsono, usavano far il bagno nei rii? Non ricordo allora tanta indignazione, forse oggi i nervi tesi tendono a ingigantire tutto. Queste persone sarebbero anzi da encomiare, in quanto rivitalizzano una consuetudine veneziana ormai in disuso. Io sono un veneziano DOC, e penso che chi vuole una Venezia ingessata, città museo fino in fondo, non ha per niente chiara l'idea di venezianità. Il sindaco non mi sorprende, visto che veneziano non è.
2017-07-26 09:44:34
La sanzione non serve proprio a niente se non è esigibile. Voglio proprio vedere come può obbligarli a pagare. E quante delle multe già fatte sono state "incassate" ? Come dicono i Siciliani "nuttata persa e figghia fimmina"...
2017-07-26 09:26:03
In un paese civile: diecimila euro di multa o sei mesi di galera. Ma in itaglia...........